Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 04:43

Rinvenuto scheletro nel Barese, è «giallo»

Di quello che probabilmente era un uomo è rimasto soltanto la struttura ossea. Il ritrovamento in una vecchia cisterna priva d'acqua nelle campagne di Ruvo di Puglia
BARI - E' giallo a Ruvo di Puglia (Bari) per la scoperta di uno scheletro, probabilmente di un uomo, trovato in una vecchia cisterna priva d'acqua nelle campagne, alla periferia del paese. A segnalare la presenza delle ossa, in contrada Montecavallo, un pastore albanese che ieri sera rientrando col gregge le ha notate sul fondo della vasca ed ha avvisato i carabinieri. Stamane i vigili del fuoco e gli esperti della scientifica dell'arma hanno recuperato i resti ed effettuato i rilievi tecnici. Da un primo esame si tratterebbe di un adulto di elevata statura la cui morte risalirebbe a diversi mesi o anche anni. Molto probabilmente l'uomo è stato ucciso e il corpo sarebbe, poi, stato cosparso di calce allo scopo di rendere più difficile l'identificazione della vittima.
E' giallo a Ruvo di Puglia (Bari) per la scoperta di uno scheletro, probabilmente di un uomo, trovato in una vecchia cisterna priva d'acqua nelle campagne, alla periferia del paese. A segnalare la presenza delle ossa, in contrada Montecavallo, un pastore albanese che ieri sera rientrando col gregge le ha notate sul fondo della vasca ed ha avvisato i carabinieri. I vigili del fuoco e gli esperti della scientifica dell'arma hanno recuperato i resti ed effettuato i rilievi tecnici. Da un primo esame si tratterebbe di un adulto di elevata statura la cui morte risalirebbe a diversi mesi fa, forse anche ad anni. Molto probabilmente l'uomo è stato ucciso e il corpo sarebbe poi stato cosparso di calce allo scopo di rendere più difficile l'identificazione della vittima.
DIFFICILE IDENTIFICAZIONE
E' difficile - secondo gli investigatori - l'identificazione del cadavere trovato in una cisterna d'acqua piovana in una masseria abbandonata in località "Monte Cavallo", nelle campagne di Ruvo di Puglia.
Le difficoltà derivano dal fatto che è stato ritrovato uno scheletro e quindi - a detta dei carabinieri del Comando provinciale di Bari che compiono le indagini - si dovrà fare un lungo lavoro di indagini a ritroso verificando, in particolare, sulle denunce di scomparsa di persone della zona.
Il ritrovamento, a quanto si è appreso, è stato fatto da un pastore, il quale ha avvertito i militari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione