Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 23:20

Bari - Sgominata dalla Polstrada una banda dei tir

Dopo le rapine in autostrada, la merce veniva rivenduta. Arrestate 14 persone dagli agenti del Compartimento, su ordine dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale Chiara Morfini, sui richiesta del Pm Pontassuglia
BARI - È stata sgominata dagli uomini della Polizia stradale di Bari, nel corso dell'operazione denominata "Ariamara", una banda dedita ai furti ai danni di Tir e di depositi di merce.
Con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio e alla ricettazione, ben 14 persone sono state arrestate dagli agenti della Polstrada del Compartimento di Bari.
Si tratta di undici uomini, due dei quali già in carcere, e di tre donne, finite agli arresti domiciliari. I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Bari Chiara Morfini su richiesta del sostituto procuratore Eugenia Pontassuglia. La banda entrava in azione nelle aree di servizio dei tratti autostradali dell'«A14» e dell'«A16».
In pochi minuti i malviventi erano in grado di ripulire tir o furgoni.
Nel mirino dell'organizzata banda c'erano anche depositi di capi d'abbigliamento, alimentari e casalinghi.
Secondo gli investigatori a capo dell'organizzazione c'erano Francesco Diomede di 58 anni e Francesco Bartolo di 48 anni. È rimasto coinvolto anche il 43enne Leonardo Gallo, già coinvolto in una maxi operazione di narcotraffico internazionale.
Le indagini hanno preso il via dopo il ritrovamento di due furgoni carichi di capi d'abbigliamento, rapinati nel deposito di un corriere di Modugno nel settembre del 2002: un colpo che fruttò circa 800 mila euro.
La merce fu poi sequestrata su alcune bancarelle a Cassano, vicino Pescara e in un bazar di Bari, gestito proprio da una delle donne coinvolte.
La merce rubata, dopo essere stata stoccata in alcuni depositi (soprattutto del nord Barese), era rivenduta ai piccoli commercianti per essere piazzata, infine, agli ignari acquirenti, sulle bancarelle dei mercati o, addirittura, tramite vendite porta a porta.
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione