Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 21:57

Tentano di evitare il posto di blocco: un arresto

A Taranto, nel quartiere Paolo VI, due malfattori non solo non si sono fermati all'alt dei carabinieri ma hanno tentato di investirli con la loro auto. Michele Micoli, di 27 anni, è stato fermato, il suo complice è riuscito a fuggire
TARANTO - Due malfattori non solo non si sono fermati all'alt dei carabinieri ma hanno tentato di investirli con la loro auto. E' accaduto a Taranto, nel quartiere Paolo VI dove i due malfattori hanno tentato di fuggire a piedi ma uno di loro, Michele Micoli, di 27 anni, è stato arrestato. Micoli è accusato di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni e detenzione illegale di un coltello di genere vietato.
A quanto si è saputo Micoli, era alla guida di una Y10, su cui era un' altra persona, quando i carabinieri hanno tentato di bloccarli ad un posto di blocco. Il giovane ha finto di fermarsi all'alt ma poi ha accelerato cercando di investire i militari: poco dopo i due hanno abbandonato la vettura ed hanno tentato di fuggire a piedi. Micoli si è nascosto, a poca distanza, dietro un cespuglio ma è stato ben presto rintracciato dai carabinieri e arrestato; il suo complice è invece riuscito a far perdere le tracce. Nel cofano dell'auto guidata da Micoli, che non aveva la patente di guida, è stato trovato un coltello di genere vietato e la vettura era priva di copertura assicurativa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione