Cerca

Martedì 26 Settembre 2017 | 22:10

Commissariata la Provincia di Bari

Il prefetto, Tommaso Blonda, ha sospeso il consiglio provinciale dopo le dimissioni presentate da 25 consiglieri su 45. Sfiduciato Marcello Vernola
BARI, 4 maggio 2004 - Il prefetto di Bari, Tommaso Blonda, ha disposto la sospensione del consiglio provinciale di Bari e ha nominato il commissario prefettizio per la gestione provvisoria dell'ente. E' il vice prefetto vicario della Prefettura di Bari, Antonio Nunziante. Il provvedimento è stato adottato a seguito delle dimissioni presentate da 25 consiglieri provinciali su 45.
Si tratta di 23 consiglieri provinciali del centrosinistra e due di Rinnovamento Puglia che hanno presentato le dimissioni a seguito delle scelte compiute dal presidente, Marcello Vernola.
La crisi alla Provincia di Bari cominciò alla fine dello scorso anno: il presidente della giunta di centrosinistra, Marcello Vernola, all'epoca componente della Margherita, venne sfiduciato dal suo stesso partito, la maggioranza del quale non ha voluto che fosse ricandidato alle prossime elezioni amministrative. Il 7 febbraio scorso Vernola si dimise dalla Margherita annunciando che non avrebbe partecipato alla campagna elettorale e che avrebbe continuato a fare il presidente della Provincia di Bari sino alla fine del mandato.
Dopo le dimissioni degli assessori della Margherita, quelli di Rifondazione Comunista e quelli dei Ds, Vernola il 27 marzo revocò l'incarico all'intera giunta e il 20 aprile ha insediato una nuova giunta composta da tecnici e politici appartenenti all'Udeur, Rinnovamento Puglia, Verdi e Popolari per la Puglia, una nuova formazione costituita dai Popolari usciti dalla Margherita barese in conseguenza delle discordie all'interno dello stesso partito.
Vernola ha poi annunciato che si presenterà alle prossime elezioni europee come candidato indipendente di Forza Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione