Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 06:00

«Virtual city angels» a tutela della pulizia di Bitonto

Armati semplicemente del pc di casa, potranno quotidianamente monitorare le strade urbane e comunicare all'ente gestore di pulizia urbana ogni emergenza
BITONTO, 27 aprile 2004 - Mai più cassonetti stracolmi di rifiuti o marciapiedi talmente sporchi che è impossibile camminarci senza diventare campioni di slalom, da oggi a Bitonto entrano in azione i «virtual city angels», una squadra agguerrita di cittadini che controllerà che tutto sia in ordine e nella massima pulizia. Armati semplicemente del pc di casa, potranno quotidianamente monitorare le strade urbane e comunicare all'ente gestore di pulizia urbana ogni emergenza che riguardi la corretta gestione di cassonetti dei rifiuti o pulizia dei marciapiedi, inoltre questi «virtual city angels» non solo contribuiranno con le loro segnalazioni a migliorare l'efficacia del servizio di pulizia cittadina, ma accumuleranno punti che permetteranno loro di ottenere in regalo vari premi.
Il servizio di consulenza di questi «angeli urbani» avverrà attraverso un'interfaccia digitale, un vero e proprio portale con il quale si potrà dialogare direttamente in rete con il gestore di servizi di igiene e senza dover installare nulla sul pc personale, raggiungibile dall'indirizzo http://bitonto.wcps.it e realizzato per l'azienda municipalizzata bitontina dalla società modugnese Estro Web.
Lo strumento informatico messo a punto non servirà perché i cittadini «facciano la spia» su operatori ecologici poco accurati, ma per trasmettere direttamente all'ente gestore segnalazioni di aree urbane che necessiterebbero di interventi su misura o altri suggerimenti, in modo da migliorare ed avvicinare chi materialmente opera nell'ambito della raccolta rifiuti e pulizia cittadina all'utente finale, cioè loro stessi.
I cittadini interessati a mettersi a disposizione della comunità (perché di questo si tratta) devono collegarsi con il portale e registrarsi, in modo da avere tutte le informazioni necessarie, poi quotidianamente o secondo le direttive che gli verranno dettate dall'amministrazione, il cittadino compilerà un modulo con le sue varie segnalazioni, che rappresenteranno il riscontro oggettivo della efficacia del suo operato. Ogni volta che invierà un rapporto, il «virtual city angel» accumulerà dei punti che serviranno a fidelizzare la sua iniziativa di volontario.
Quando si sottolinea la necessità d coinvolgere direttamente i cittadini nelle pratiche di raccolta differenziata dei rifiuti o nella più corretta conservazione dei beni urbani comuni, in genere si intende campagne d comunicazione che tendono ad informare l'utente dei benefici che ne possono derivare per la comunità, il «web check point system» del Comune di Bitonto è un progetto che va oltre: rende il cittadino attore protagonista della corretta gestione della propria città, coinvolgendolo in un processo dal grande valore civico, culturale ed ambientale.
Rita Schena

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione