Cerca

Lunedì 23 Aprile 2018 | 05:50

dramma a laurenzana

«Io invalido, a pulire le vie
per portare a casa il pane»

La storia del 38enne Antonio Contento che 10 anni fa ha subito un incidente sul lavoro e ora è beneficiario della misura del reddito minimo

spazzamento strade

di ENZA MARTOCCIA

LAURENZANA - Una richiesta d’aiuto arriva da Antonio Contento, un 38enne di Laurenzana che da diversi mesi sta vivendo un vero e proprio dramma. Antonio, con una lettera denuncia inviata anche alle istituzioni, ha raccontato la sua storia: «Quasi dieci anni fa ho subito un grave incidente di lavoro che mi ha reso invalido con una percentuale del 36%. Da allora convivo con chiodi e bulloni infibulati nella caviglia destra e non ho più lavorato. Da qualche mese sono risultato tra i beneficiari della misura del reddito minimo d’inserimento, promosso dalla Regione Basilicata, per cui essendo residente a Laurenzana sono stato collocato dal Comune in un progetto che prevede essenzialmente l’attività di pulizia delle strade».

«Prima di iniziare l’attività - prosegue - sono stato sottoposto a visita da parte del medico competente del lavoro del Comune, il quale, accertato il mio stato di salute mi ha dichiarato idoneo alle mansioni con la prescrizione di non rimanere in piedi per lungo tempo e di non sollevare carichi molto pesanti. Quindi, ritenendo le mansioni che mi erano state assegnate gravose ed incompatibili con il mio stato di salute ho chiesto di essere inserito nel progetto di guardiania attivato dal Comune. Dopo di ciò, inspiegabilmente ho ricevuto una nota dal Comune di Anzi con la quale si comunicava che dovevo svolgere le mansioni di bibliotecario ad Anzi».

Da Anzi Antonio è stato rispedito di nuovo, al Comune di Laurenzana dove gli è stato detto che non poteva essere impiegato in altre mansioni quindi: prendere o lasciare? Antonio ha accettato per motivi economici malgrado le sue condizioni di salute. Dopo aver ripreso a pulire le strade la salute di Antonio si è aggravata e lui stesso ha raccontato: «Ho cominciato ad accusare dei forti dolori ai piedi. Per accertarmi sulla natura di tale malessere mi sono sottoposto a visita ortopedica presso l’ospedale san Carlo di Potenza. Qui mi è stato prescritto di non stazionare per lunghi periodi in posizione eretta di non sollevare carichi e di utilizzare appositi plantari. Allora ho chiesto al Comune di essere inserito in un progetto più consono con le prescrizioni. La risposta è stata che da quel momento senza notifica di nessun atto formale mi è stato impedito, di fatto, di effettuare qualsiasi attività».

Antonio dall’inizio di gennaio 2018 fino al 27 febbraio è stato sospeso dal suo ruolo. Il 27 febbraio scorso Antonio è stato convocato al Comune dove gli è stato comunicato di dover riprendere a pulire le strade, così armato di carriola, pala e scopa è ritornato a fare lo spazzino. Allora Antonio si è chiesto: «Sono una sorta di spazzino dimezzato. Credo senza voler accusare nessuno che sin da subito ho percepito in Comune un clima di ostilità nei miei confronti. Non è concepibile che gli amministratori di questo paese mortifichino alcuni invalidi – disabili con atteggiamenti inumani, con zero rispetto, per uno stato di infermità che certamente non se lo sono cercato. E’ una vergogna».

Abbiamo raggiunto telefonicamente il sindaco di Laurenzana, Michele Ungaro, per avere una sua dichiarazione in merito a questa situazione ma non ha voluto rilasciare alcuna dichiarazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Sport, i valori raccontatidai filmare lucani

Sport, i valori raccontati
dai filmare lucani

 
Confesercenti, a Potenzachiudono 9 ditte al giorno

Confesercenti, a Potenza
chiudono 9 ditte al giorno

 
Convalidato sequestrovasche Itrec Rotondella

Convalidato sequestro
vasche Itrec Rotondella

 
Minaccia moglie, lei lo denunciaCarabinieri scoprono armi

Minaccia moglie, lei lo denuncia
Carabinieri scoprono armi

 
Basilicata, in arrivo 14mlna 7mila imprese agricole

Basilicata, in arrivo 14mln
a 7mila imprese agricole

 
Rocco Brancati

Scomparso Rocco Brancati
riferimento nel giornalismo lucano

 
Minaccia ex marito compagna scatta divieto di avvicinamento

Minaccia ex marito compagna
scatta divieto di avvicinamento

 
incidente sul lavoro

Operaio 40enne morto
sciopero di otto ore

 

MEDIAGALLERY

Lecce, bullismo a scuola

Lecce, bullismo a scuola

 
L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo delle coste salentine

L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo coste salentine

 
La commessa della gioielleria veneta aggredita e sequestrata dai rapinatori brindisini

La commessa della gioielleria veneta aggredita e sequestrata dai rapinatori brindisini

 
Calabria, assalto al caveau: polizia arresta componenti banda

Calabria, assalto al caveau: polizia arresta componenti banda

 
Puglia, Papa Francesco ad Alessano

Puglia, Papa Francesco ad Alessano

 
Papa Francesco celebra messa a Molfetta

Papa Francesco celebra messa a Molfetta

 
Papa Francesco

Papa Francesco da Alessano a Molfetta: tappe sui luoghi di don Tonino Bello

 
Bradanica, dopo 50 anniaperti i primi 8 chilometri

Bradanica, dopo 50 anni
aperti i primi 8 chilometri

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Trovata una fossa comune in Siria

Trovata una fossa comune in Siria

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 19

Ansatg delle ore 19

 
Economia TV
Sempre piu' poveri

Sempre piu' poveri

 
Italia TV
Raviolo day, dall'Italia al Messico

Raviolo day, dall'Italia al Messico

 
Spettacolo TV
Maratona sentimentale in salsa francese

Maratona sentimentale in salsa francese

 
Calcio TV
Storica impresa del Benevento: batte 1-0 il Milan a San Siro

Storica impresa del Benevento: batte 1-0 il Milan a San Siro

 
Meteo TV
Previsioni meteo per domenica, 22 aprile 2018

Previsioni meteo per domenica, 22 aprile 2018

 
Sport TV
Motogp, oggi le libere ad Austin

Motogp, oggi le libere ad Austin