Venerdì 20 Luglio 2018 | 22:34

lotta al gioco d'azzardo

Slot machine sotto sequestro
nella terra degli scommettitori

slot

di PINO PERCIANTE

VILLA D'AGRI - L’allarme lanciato nei giorni scorsi dalla Gazzetta sull’aumento esponenziale del gioco d’azzardo in Val d’Agri si è trasformato in un blitz della Guardia di Finanza che ha sequestrato una decina di slot machine a Villa d’Agri e dintorni. In particolare, nel mirino è finita una sala giochi della popolosa frazione di Marsicovetere dove sono state scoperte quattro macchinette «taroccate», mentre in precedenza i finanzieri ne avevano scoperto due in una ricevitoria di Moliterno e tre in un bar di Corleto Perticara. Sono fioccate multe per un totale di circa 70 mila euro. I militari della tenenza di Viggiano (che hanno fatto scattare il blitz assieme agli ispettori dei monopoli di Stato) hanno rilevato anomalie nella trasmissione dei dati al monopolio. Sembra (anche se è ancora tutto da verificare)  che un software delle macchinette fosse modificato in modo che le giocate delle slot -  comunicate al fisco -  risultassero di molto inferiori a quelle effettivamente realizzate.

Non è chiaro se a modificare le macchinette siano stati i gestori o anche i titolari dei locali dove sono stati trovati gli apparecchi. Fatto sta che i finanzieri hanno multato sia gli uni che gli altri. Le prime slot erano state individuate a Corleto ma ben presto gli investigatori delle fiamme gialle hanno trovato le macchinette modificate anche a Moliterno e a Villa d’Agri. Proprio a Villa d’Agri, di recente, il Tar ha sospeso un provvedimento del Comune che si era opposto all’apertura di una sala giochi perché troppo vicina al centro sociale. Si resta in attesa del pronunciamento della Corte Costituzionale che dovrebbe mettere la parola fine alla vicenda. Intanto, altre due nuove sale giochi hanno chiesto al Comune l’autorizzazione ad aprire. In Val d’Agri sembra esserci, una più alta incidenza tra popolazione residente e scommettitori. Secondo un’inchiesta frutto del lavoro di squadra dei quotidiani locali del Gruppo Gedi, del Visual Lab e di Dataninja, il Comune di Marsicovetere vanta un primato non tra i più ambiti: qui mediamente sarebbero stati divorati dalle slot machine qualcosa come 2. 200 euro pro capite in un anno per complessivi 21 milioni di euro (gli apparecchi sono in tutto 89).

Numeri che devono far riflettere e convincere le istituzioni, sia a livello locale sia nazionale, ad agire con provvedimenti che da un lato riducano «l’appeal» delle sale giochi e dall’altro educhino i cittadini quanto meno all’utilizzo più consapevole di macchinette e lotterie varie. È un settore che tira quello del gioco d’azzardo, tanta da raggiungere nel 2016 i 96 miliardi di euro di raccolta, vale a dire l’insieme delle puntate effettuate (+ 8 per cento rispetto all’anno precedente). La spesa, vale a dire la raccolta meno le vincite al gioco, si aggira sui 19 miliardi di euro, in crescita di 1,5 miliardi rispetto al 2015, con imposte per 9 miliardi di euro (5,8 da slot machine e 3,5 da giochi numerici e lotterie) prelevate direttamente dall’erario sulle attività di gioco (fonte: ministero dell’Economia).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
«Grave pericolo per la salute e acque potabili compromesse»

«Grave pericolo per la salute
e acque potabili compromesse»

 
Sequestrate due eliambulanzeil volo dei soccorsi era un pericolo

Sequestrate due eliambulanze
il volo dei soccorsi era un pericolo

 
Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

 
Portavoce, l’indagine interna del Consiglio inguaia Fulgione

Portavoce, l’indagine interna
del Consiglio inguaia Fulgione

 
Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

 
«Totalgate», assolti in 4 per i lavori a Tempa Rossa

«Totalgate», assolti in 4
per i lavori a Tempa Rossa

 
Potenza, inchiesta Tempa Rossaassolti 4 dipendenti Total

Potenza, inchiesta Tempa Rossa
assolti 4 dipendenti Total

 

GDM.TV

Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 

PHOTONEWS