Domenica 22 Luglio 2018 | 20:37

a potenza

Multe per 40 euro a testa
I «piani» 2018 del Comune

vigili urbani in azione

foto Tony Vece

di ANGELA BOVINO

POTENZA - Ammontano a oltre 2 milioni e mezzo di euro i proventi delle multe dei potentini che il Comune preventiva di incassare nel 2018 e di questi circa 78mila servono per pagare la previdenza e le assicurazioni per infortuni sul lavoro della polizia municipale. Assolutamente niente di illegale, sia chiaro fin da subito.

È infatti la legge che prevede come debba essere destinato il gettito derivante dalla multe, che viene ripartito tra lo Stato e gli Enti locali a seconda di chi siano gli agenti che rilevano la trasgressione, se – appunto – polizia di stato o polizie municipali.

La normativa risalente al 1992 e rivista nel 2010, prevede, infatti, che i proventi derivanti dalle sanzioni per violazioni del codice della strada debbano essere ripartiti, per la quota spettante agli enti locali, tra manutenzione delle strade, acquisto di attrezzature, messa a norma della segnaletica, sistemazione del manto stradale e – anche – acquisto di materiale per l'educazione stradale e finanziamento di corsi didattici nelle scuole. Oltre che per il capitolo relativo alla previdenza per i vigili.

In totale il Comune di Potenza prevede di incassare dalle multe nel 2018 più di due milioni e mezzo di euro. Per la precisione: 2.661.555 euro (di cui più di 900mila euro per iscrizioni a ruolo di anni pregressi, 2014 e 2015). Lo si evince dalla Relazione illustrativa della Polizia Locale di Potenza consegnata alla Giunta comunale che ne ha recepito e deliberato il contenuto in questi giorni. Cosa aspettarci dunque dal Comune sul fronte multe per il 2018? Innanzitutto che il Comune prevede di incassare più di due milioni di euro e che chi ha ricevuto multe tra il 2014 e il 2015 deve aspettarsi la cartella esattoriale.

I vigili lavorano proprio per questo, ma non solo naturalmente, e lavoreranno non solo per far rispettare la legge, ma anche per permettere al Comune di pagargli la pensione. Dovremmo soprattutto aspettarci che il grosso degli introiti derivanti dalle sanzioni amministrative vada alla manutenzione stradale e alla sistemazione del manto stradale, con interventi rivolti in particolare ai così detti «utenti deboli»: bambini, anziani, disabili, pedoni e ciclisti. Per queste attività si prevede di destinare oltre mezzo milione di euro.

C'è quindi grande speranza che, oltre a vedere la segnaletica orizzontale in via del Gallitello, per esempio, si possano vedere entro l'anno prossimo marciapiedi e chiusure delle buche. E sul punto l'assessore alla viabilità del Comune, Gerardo Bellettieri, promette meraviglie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Scandalo sanita in BasilicataPittella resta, giunta con poteri

Scandalo sanita in Basilicata
Pittella resta, giunta con poteri

 
Marchionne, le 3 viste a MelfiSindacati divisi sul giudizio

Marchionne, le 3 viste a Melfi
Sindacati divisi sul giudizio
Maldarizzi: conosceva a memoria i prezzi dei concorrenti

 
Scontro con la moto in Cilento: muore un 24enne di Maratea

Scontro con la moto in Cilento: muore un 24enne di Maratea

 
Potenza, blitz nella notte: spuntaun ripetitore. «Non è autorizzato»

Potenza, blitz nella notte: spunta un ripetitore. «Non è autorizzato»

 
Melfi, un 23enne incensuratoarrestato per spaccio di droga

Melfi, un 23enne incensurato
arrestato per spaccio di droga

 
Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
«Grave pericolo per la salute e acque potabili compromesse»

«Grave pericolo per la salute
e acque potabili compromesse»

 
Sequestrate due eliambulanzeil volo dei soccorsi era un pericolo

Sequestrate due eliambulanze
il volo dei soccorsi era un pericolo

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS