Domenica 22 Luglio 2018 | 20:37

L'incidente

Lavello, cedono eliche impianto
eolico: sindaco preoccupato

Lavello, cedono eliche impiantoeolico: sindaco preoccupato

Il sindaco di Lavello (Potenza), Sabino Altobello, in una dichiarazione, ha espresso "preoccupazione e sconcerto» per l’incidente avvenuto oggi, nelle campagne del paese, «su un impianto di mini eolico, composto da tre aerogeneratori, non ancora in esercizio. Già il 17 novembre - ha aggiunto Altobello - vi era stato un cedimento di un’elica di un primo aerogeneratore e nella giornata di oggi lo stesso fenomeno ha riguardato gli altri due aerogeneratori».

Il sindaco di Lavello ha spiegato che «questi impianti, prima che entrassero in vigore le nuove linee guida recentemente approvate dalla Regione Basilicata (settembre 2017) erano soggetti ad una procedura abilitativa semplificata da presentare agli Uffici Tecnici Comunali, senza particolari vincoli da rispettare, tanto che quelli in questione risultano autorizzati in un’area prossima ad una Strada Statale, ad un elettrodotto di alta tensione ed a due insediamenti produttivi con annesse abitazioni». Altobello ha reso noto che, «anche a seguito di incontri con i cittadini coinvolti, si sono tenuti sopralluoghi con Terna che, in data, 13 novembre, il Comune ha sollevato perplessità sulla sicurezza e la distanza degli aerogeneratori dall’elettrodotto e che il sindaco ha emanato in data 17 novembre una prima ordinanza per la messa in sicurezza dei luoghi ed in data 24 novembre il Responsabile dell’Ufficio Tecnico ha notificato alla Società proprietaria dell’impianto e per conoscenza a Terna ed Enel, l’avvio del procedimento di revoca delle autorizzazioni nel caso non fossero dimostrate le condizioni di sicurezza».

Dopo l’incidente di oggi, Altobello ha ordinato «la rimozione degli impianti realizzati che costituiscono grave rischio per la sicurezza dei cittadini e del territorio. Siamo assolutamente favorevoli al superamento dello sfruttamento dei combustibili fossili, responsabili del surriscaldamento del pianeta, ha dichiarato il primo cittadino. Siamo assolutamente favorevoli agli impianti di produzione di energia pulita e rinnovabile ma - ha concluso il sindaco - la sicurezza di Lavello e dei lavellesi resta sempre al primo posto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Scandalo sanita in BasilicataPittella resta, giunta con poteri

Scandalo sanita in Basilicata
Pittella resta, giunta con poteri

 
Marchionne, le 3 viste a MelfiSindacati divisi sul giudizio

Marchionne, le 3 viste a Melfi
Sindacati divisi sul giudizio
Maldarizzi: conosceva a memoria i prezzi dei concorrenti

 
Scontro con la moto in Cilento: muore un 24enne di Maratea

Scontro con la moto in Cilento: muore un 24enne di Maratea

 
Potenza, blitz nella notte: spuntaun ripetitore. «Non è autorizzato»

Potenza, blitz nella notte: spunta un ripetitore. «Non è autorizzato»

 
Melfi, un 23enne incensuratoarrestato per spaccio di droga

Melfi, un 23enne incensurato
arrestato per spaccio di droga

 
Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
«Grave pericolo per la salute e acque potabili compromesse»

«Grave pericolo per la salute
e acque potabili compromesse»

 
Sequestrate due eliambulanzeil volo dei soccorsi era un pericolo

Sequestrate due eliambulanze
il volo dei soccorsi era un pericolo

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS