Domenica 22 Luglio 2018 | 09:09

sos sicurezza

Scuola, strutture
senza manutenzione

Potenza non ha risposto Legambiente: urge intervenire nel 56% degli edifici

scuola

PIERO MIOLLA

In Basilicata il 56% degli edifici scolastici pubblici necessita di interventi di manutenzione urgenti: una percentuale rimasta invariata dal 2015 al 2016 che conferma come, in regione, sotto questo profilo negli ultimi tempi si sia fatto molto poco. Il dato emerge da “Ecosistema Scuola”, il diciottesimo rapporto di Legambiente sulla qualità dell’edilizia scolastica, delle strutture e dei servizi, dedicato specificatamente alla qualità e alla sicurezza degli edifici.

In compenso, però, la Basilicata è una delle regioni nelle quali vengono maggiormente installati impianti solari termici, anche se, in generale, solo il 4% delle nostre scuole può vantare edifici che utilizzano fonti rinnovabili. In tale contesto si colloca il dato degli impianti solari termici che sono, appunto, il 100% delle rinnovabili utilizzate nelle scuole.

L’indagine di Legambiente, va ricordato, attraverso un questionario inviato ai Comuni capoluogo di provincia, ha rilevato bisogni, punti di avanzamento e carenze del sistema complessivo di gestione del patrimonio edilizio scolastico, che in questi ultimi anni sembra aver avuto un impulso nell’organizzazione dei fondi e nella spinta alla programmazione, ma che, secondo Legambiente, «deve necessariamente diventare più puntuale ed efficiente».

Le cifre del Belpaese, infatti, non sono incoraggianti su questo fronte. I dati certi si riferiscono solo a 36.093 edifici. Tornando alla nostra regione, va rimarcato che solo Matera ha fornito a Legambiente i dati sul suo patrimonio edilizio scolastico, mentre Potenza è uno dei capoluoghi italiani per così dire “negligenti”, non avendoli resi noti.

Nella città dei Sassi sono stati censiti 25 edifici scolastici: di questi, il 4% risulta realizzato tra il 1900 e il 1940; il 52% tra il 1941 e il 1974; il 32% tra il 1975 e il 1990; l’8% tra il 1991 e il 2000; il 4% tra il 2001 e il 2016. Inoltre, a Matera il 100% degli edifici che ospitano scuole sono nati proprio per ospitare istituti scolastici, mentre solo il 4% risulta costruito secondo criteri antisismici, ma nell’84% dei plessi è stata eseguita la verifica di vulnerabilità sismica.

E, ancora: nel 12% dei casi sono state effettuate indagini diagnostiche dei solai; nel 4 sono stati effettuati interventi di messa in sicurezza dei solai nel 2016. Sono il 56%, invece, gli edifici che necessitano d’interventi di manutenzione urgenti, mentre il 60% ha goduto di manutenzione straordinaria negli ultimi 5 anni. È di 5.600 euro la media di fondi stanziati per la manutenzione straordinaria per ogni edificio, di cui solo 4.800, in media, sono stati spesi. I fondi nazionali per edilizia scolastica stanziati in media per ogni edificio di Matera è di 9.000 euro. Solo il 16% ha il collaudo statico, l’84% l’idoneità statica, il 4% il certificato di agibilità, il 100% il certificato igienico-sanitario, il 62,5% quello di prevenzione incendi, il 32% le scale di sicurezza, il 92% le porte antipanico, il 72% gli impianti elettrici a norma, il 100% i requisiti di accessibilità, mentre nell’8% dei casi sono stati fatti interventi per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Infine, ben il 96% degli edifici scolastici di Matera risulta essere in aree a rischio sismico, il 4% è sito in prossimità di antenne cellulari, l’8% in una raggio tra 1 e 5 chilometri da industrie e la stessa percentuale nello stesso raggio di chilometri da una discarica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Potenza, blitz nella notte: spuntaun ripetitore. «Non è autorizzato»

Potenza, blitz nella notte: spunta un ripetitore. «Non è autorizzato»

 
Melfi, un 23enne incensuratoarrestato per spaccio di droga

Melfi, un 23enne incensurato
arrestato per spaccio di droga

 
Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
«Grave pericolo per la salute e acque potabili compromesse»

«Grave pericolo per la salute
e acque potabili compromesse»

 
Sequestrate due eliambulanzeil volo dei soccorsi era un pericolo

Sequestrate due eliambulanze
il volo dei soccorsi era un pericolo

 
Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

 
Portavoce, l’indagine interna del Consiglio inguaia Fulgione

Portavoce, l’indagine interna
del Consiglio inguaia Fulgione

 
Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS