Cerca

Venerdì 20 Aprile 2018 | 16:37

Pittella contro l'ipotesi riapertura del Cova

Agri e Pertusillo: un piano
acque ad hoc per tutelarli

Agri e Pertusillo: un piano  acque ad hoc per tutelarli

di Antonella Inciso

«L’Eni vuole riaprire il Cova a giugno? Di certo tutti e tre i serbatoi dovranno avere il doppiofondo. Ma non intendo dare date. Riaprirà quando il presidente sarà tranquillo»: Marcello Pittella gela così l’ipotesi lanciata dall’Eni di riaprire a giugno il Centro oli di Viggiano, dopo che sarà ultimato il doppiofondo di uno dei tre serbatoi che non lo hanno. Con quello in via di ultimazione (prevista per il 25 maggio) e con il quarto serbatoio già provvisto di doppiofondo la compagnia petrolifera potrebbe ripartire con l’attività minima, ma è la Regione a frenare. Prima di tutto c’è la sicurezza, la massima sicurezza poi del resto si vedrà.

A quasi una settimana dal tavolo romano con il Ministero dell’Ambiente, in cui è stato stabilito che l’impianto della Val d’Agri è un sito di rilevanza nazionale, la Regione sceglie di fare il punto in un incontro e di continuare l’operazione trasparenza evidenziando il lavoro fatto fino ad oggi. Una conferenza stampa a margine della quale ad emergere è un’altra volontà del governo regionale: quella di ampliare il monitoraggio alle acque, stralciando l’area della Val d’Agri dal Piano di tutela delle acque che è in fase di elaborazione.

In particolare, secondo indiscrezioni l’idea, sarebbe quella di definire entro la fine dell’anno, la parte del Piano di tutela delle acque che riguarda la Val d’Agri, nel dettaglio il Pertusillo e l’Agri dove al momento assicura la Regione «non c’è inquinamento», e di affidare il monitoraggio ed i controlli all’Osservatorio ambientale della Val d’Agri. Questa l’idea allo studio. Un tassello di un programma di tutela ambientale, sul fronte petrolifero, molto più articolato, che dalla Val d’Agri arriva sino alla Valle del Sauro, dove a gennaio 2018 entrerà in produzione l’impianto di Tempa Rossa. Programma in tutte le sue articolazioni (compresa quella del trasporto del greggio) che il governatore vuole portare all’attenzione del Governo nazionale chiedendo un tavolo anche con la Regione Puglia.

Ma per questo c’è ancora tempo. Oggi al centro dell’attenzione c’è il Cova: tema su cui la Regione non ha intenzione di cambiare atteggiamento. «C’è estrema attenzione e verifica di ogni aspetto del funzionamento della struttura» e del «monitoraggio ambientale» in uno «stretto rapporto con il Ministero, l’Ispra, il Dipartimento ambiente e l'Arpab», e attraverso «un colloquio costante con l’Eni» spiega in vari passaggi il governatore, confermando nello stesso tempo «un avanzamento significativo e positivo delle azioni richieste all’Eni», tra cui il doppio fondo ai serbatoi e le barriere idrauliche, e il «ruolo cruciale dell’Ispra nei controlli, che diventa una spalla forte e concreta per l’azione di controllo della Regione e dell’Arpab».

Un’intesa nazionale che in questo mese porterà all’ispezione nella struttura ed ad un monitoraggio in tutte le aree adiacenti il Centro, anche «ad est, verso Grumento Nova» e «non solo a monte e a valle dell’impianto». D’altra parte, come ha sottolineato l’assessore regionale all’ambiente, Francesco Pietrantuono aver ottenuto dal Governo che l’ impianto della Val d’Agri sia sito di interesse nazionale «anche per le interlocuzioni con le compagnie» e per «la messa in campo di azioni congiunte e condivise», «non sarà solo una mera dicitura, ma un elemento operativo e di sicurezza», per «ottenere un aggiornamento complessivo dell’intero processo estrattivo». Insomma, per capire dalla Val d’Agri a Taranto cosa succede.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Convalidato sequestrovasche Itrec Rotondella

Convalidato sequestro
vasche Itrec Rotondella

 
Minaccia moglie, lei lo denunciaCarabinieri scoprono armi

Minaccia moglie, lei lo denuncia
Carabinieri scoprono armi

 
Basilicata, in arrivo 14mlna 7mila imprese agricole

Basilicata, in arrivo 14mln
a 7mila imprese agricole

 
Rocco Brancati

Scomparso Rocco Brancati
riferimento nel giornalismo lucano

 
Minaccia ex marito compagna scatta divieto di avvicinamento

Minaccia ex marito compagna
scatta divieto di avvicinamento

 
incidente sul lavoro

Operaio 40enne morto
sciopero di otto ore

 
Evasione fiscale per 1,3 mln in ditta commercio carburanti denunciato l’amministratore

Ditta commercio carburanti
evade il fisco per 1,3 milioni
denunciato l’amministratore

 
Stalking, il gip «confina»tre romeni nel Potentino

Stalking, il gip «confina»
tre romeni nel Potentino

 

MEDIAGALLERY

Papa Francesco

Papa Francesco da Alessano a Molfetta
tappe sui luoghi di don Tonino Bello

 
Bradanica, dopo 50 anniaperti i primi 8 chilometri

Bradanica, dopo 50 anni
aperti i primi 8 chilometri

 
Blitz notturno nella città vecchia: 21 arresti

Blitz notturno nella città vecchia: 21 arresti

 
Tentata estorsione, fermati  avvocato e maresciallo Gdf

Tentata estorsione, fermati
avvocato e maresciallo Gdf

 
Tre arresti nel Foggianoper una serie di rapine e furti

Tre arresti nel Foggiano
per una serie di rapine e furti

 
Rapina ed estorsione ad Andria arrestati minori di 16 e 17 anni

Rapina ed estorsione ad Andria, arrestati minori di 16 e 17 anni

 
Barletta, in giro uomo armato di pistola

Barletta, in giro uomo armato di pistola

 

LAGAZZETTA.TV

Spettacolo TV
Simply the Best? Per Tina Turner e' si'

Simply the Best? Per Tina Turner e' si'

 
Italia TV
Parroco mostra proiettile: 'fermate le stese'

Parroco mostra proiettile: 'fermate le stese'

 
Mondo TV
Scontro treni a Salisburgo, uno veniva da Venezia

Scontro treni a Salisburgo, uno veniva da Venezia

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 15

Ansatg delle ore 15

 
Economia TV
Lagarde: in arrivo nubi sull'economia

Lagarde: in arrivo nubi sull'economia

 
Meteo TV
Previsioni meteo per sabato, 21 aprile 2018

Previsioni meteo per sabato, 21 aprile 2018

 
Sport TV
Motogp, oggi le libere ad Austin

Motogp, oggi le libere ad Austin

 
Calcio TV
E Simy fa Ronaldo

E Simy fa Ronaldo