Domenica 22 Luglio 2018 | 04:49

Al confine tra basilicata e puglia

Nuova morìa di carpe
nella diga del Basentello
Torna lo spettro Pertusillo

Nuova morìa di carpe nella diga del Basentello Torna lo spettro Pertusillo

di Antonio Massaro

GENZANO DI LUCANIA - La giornata di Pasquetta è l’ideale per una gita fuori porta. Tra gli itinerari dei villeggianti immancabile un salto alla diga del Basentello.

In questo periodo dell’anno immersa nel verde della vegetazione. Ma oltre al panorama suggestivo chi ha avuto l’idea di raggiungere il lago non immaginava certo di imbattersi in centinaia di pesci senza vita che galleggiavano fino a riva.

Una moria che pochi ricordano di queste proporzioni. Il Lago Basentello è una diga operativa dagli anni '70, nata dallo sbarramento del torrente Basentello e Roviniero, al confine tra Puglia e Basilicata.

I pesci che popolano l'invaso sono la scardola, l'alborella, il persico, l'anguilla e l’immancabile carpa. Quasi scomparso il cavedano, a causa di una terribile siccità negli anni '80. A sentire gli esperti, in questa occasione, la maggior parte della fauna ittica morta è della specie carpe. Alcuni villeggianti di Genzano sorpresi dalla presenza nell’invaso di tanti pesci senza vita hanno dato l’allarme alle guardie Forestali che stanno procedendo a tutti gli accertamenti del caso. Cosa ha provocato la morìa dei pesci? Inquinamento delle acque, qualche attività illecita o altro? Tutte ipotesi al vaglio degli inquirenti che non ne escludono nessuna.

Raggiungere l'invaso non è difficile anche perchè vi è proprio una strada che passa attraverso la montagna in terra battuta che sbarra le acque del lago.

Provenendo da Gravina in Puglia, è necessario imboccare la strada di collegamento per Palazzo San Gervasio. Dopo meno di 15 km si arriva direttamente sul posto. Ma la diga per la gita della domenica è facilmente raggiungibile anche da Genzano di Lucania.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Potenza, blitz nella notte: spuntaun ripetitore. «Non è autorizzato»

Potenza, blitz nella notte: spunta un ripetitore. «Non è autorizzato»

 
Melfi, un 23enne incensuratoarrestato per spaccio di droga

Melfi, un 23enne incensurato
arrestato per spaccio di droga

 
Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
«Grave pericolo per la salute e acque potabili compromesse»

«Grave pericolo per la salute
e acque potabili compromesse»

 
Sequestrate due eliambulanzeil volo dei soccorsi era un pericolo

Sequestrate due eliambulanze
il volo dei soccorsi era un pericolo

 
Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

 
Portavoce, l’indagine interna del Consiglio inguaia Fulgione

Portavoce, l’indagine interna
del Consiglio inguaia Fulgione

 
Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS