Domenica 22 Luglio 2018 | 05:05

dopo il rinvio causato dal maltempo

Province, alle urne fino alle 20
si rinnovano i due Consigli

I dem provano a fare «cappotto» e l'area moderata tenta l'assalto

Province, alle urne fino alle 20 si rinnovano i due Consigli

di Antonella Inciso

Il primo vero banco di prova per le correnti dem ed i partiti minori. Avranno un significato politico non indifferente i risultati delle elezioni provinciali che porteranno al voto oggi gli amministratori dei 131 comuni della Basilicata.

Dai risultati, infatti, verrà il peso delle diverse correnti, delle alleanze costruite in vista dei prossimi appuntamenti elettorali, delle opposizioni. Uno scenario importante che spiega la fibrillazione registrata in queste ore anche a causa di quel maltempo che potrebbe costringere diversi amministratori a non recarsi alle urne nei seggi messi in piedi nelle sedi delle due Province. Tanto da spingere già nei giorni scorsi qualcuno a chiedere sommessamente un nuovo rinvio per consentire a tutti di recarsi alle urne. Dopo il primo spostamento da domenica a mercoledì, però, il voto è stato confermato. Ed i seggi aperti dalle 8 di questa mattina alle 20 di stasera. In attesa dello spoglio previsto per la mattinata di giovedì. Spoglio che appunto disegnerà i nuovi scenari del Centrosinistra e del Centrodestra che ha presentato la lista (né gli azzurri né fratelli d’Italia infatti hanno candidati).

Perché se da un lato il Pd punta ad incassare ben 9 dei dodici seggi (anche con l’alleanza con i socialisti) dall’altro è la lista dell’area moderata (Udc- Cd- Realtà Italia e Ncd) a tentare di ottenere tre rappresentanti. Un successo che di fatto li porterebbe ad essere la vera alternativa ai dem. A differenza del Centrodestra che oltre alla lista di Conservatori e riformisti non ha altro. Insomma, gli orizzonti sono tutti da ipotizzare. Anche nel Materano dove l’incognita è rappresentata dalla lista trasversale messa in piedi dall’assessore Nicola Benedetto che punta ad ottenere 4 consiglieri. Uniche eccezioni restano le presidenze: con Valluzzi e Di Giacomo che saranno in carica altri due anni. Come prevede la legge.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Potenza, blitz nella notte: spuntaun ripetitore. «Non è autorizzato»

Potenza, blitz nella notte: spunta un ripetitore. «Non è autorizzato»

 
Melfi, un 23enne incensuratoarrestato per spaccio di droga

Melfi, un 23enne incensurato
arrestato per spaccio di droga

 
Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
«Grave pericolo per la salute e acque potabili compromesse»

«Grave pericolo per la salute
e acque potabili compromesse»

 
Sequestrate due eliambulanzeil volo dei soccorsi era un pericolo

Sequestrate due eliambulanze
il volo dei soccorsi era un pericolo

 
Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

 
Portavoce, l’indagine interna del Consiglio inguaia Fulgione

Portavoce, l’indagine interna
del Consiglio inguaia Fulgione

 
Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS