Sabato 21 Luglio 2018 | 19:40

la candidatura

Il «puntino ad ago»
patrimonio Unesco

Iniziativa dell'associazione Il Tassello a sostegno della proposta

Il «puntino ad ago» patrimonio Unesco

di Pino Perciante

LATRONICO - Uno dei ricami più preziosi è il merletto, da sempre una delle eccellenze della tradizione italiana, tanto che le diverse zone hanno prodotto pizzi che si differenziano per qualità e grossezza del filo usato ma anche per il tipo di disegno e la varietà dei punti utilizzati. Per tutelare quest’arte antica è nato un progetto fermamente voluto da Felicetta Gesualdi, presidente dell’associazione «Il tassello» di Latronico, e Maria Vittoria Ovidi Pazzaglia, presidente dell’associazione «Bolsena ricama», per far riconoscere dall’Unesco il merletto italiano come patrimonio immateriale dell’umanità. A sostegno della candidatura una rete di comitati che comprende oltre a Latronico e Bolsena, anche Bologna, Bosa, Cantù, Chiavari, Chioggia, Forlì, Gorizia, L’Aquila, Meldola, Orvieto, Rapallo, Sansepolcro, Santa Margherita Ligure, Varallo e Venezia con Burano e Pellestrina.

A supportare il merletto nei confronti dell’Unesco, in questi giorni si sta tenendo a Latronico un evento nazionale organizzato dall’associazione «Il Tassello» in collaborazione con il Comune. La XVI edizione del premio «Tassello», in programma domani alle 21 . 30, nell’aula magna dell’istituto comprensivo, quest’anno è dedicata agli stilisti che hanno realizzato abiti da sposa con l’arte del «puntino ad ago» di Latronico, tradizione unica in Italia. I designer in passerella sono Pompea Lofrano e Antonietta Milione, di Latronico, Anna Maria Ielpo, di Lauria, Sandra Blumetti, di Senise, Patrizia Gigante, di Lecce, Daniela Iacovino di Potenza e Angelo Inglese di Ginosa, in provincia di Taranto. Quest’ultimo presenta una collezione di camicie di pizzo.

Le «Città del merletto» è, invece, il nome scelto per la mostra nello spazio Cantisani, nella piazza principale del paese. La finalità di questa due giorni del ricamo è anche la creazione di una rete di condivisione di tecniche, creatività, ed esperienze fra le maestre merlettaie. Infatti, ogni città ha una sua peculiarità distintiva. Il protocollo per la candidatura del merletto italiano a patrimonio dell’Unesco è stato firmato a giugno scorso.

«Abbiamo realizzato un progetto importante che valorizza la nostra storia e il nostro territorio e, allo stesso tempo, crea un filo diretto tra culture e tradizioni delle diverse città italiane custodi di quest’arte millenaria», ha dichiarato il sindaco di Latronico, Fausto de Maria. Sul ruolo delle donne che solo pochi decenni orsono realizzavano con le proprie mani il corredo nuziale di cui ogni singolo lenzuolo, asciugamano, tovaglia era una piccola opera d’arte si è soffermata la presidente dell’associazione «Il Tassello», che auspica poi che il testimone di questa antica tradizione, fonte anche di sostentamento, riesca a passare alle nuove generazioni .

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Potenza, blitz nella notte: spuntaun ripetitore. «Non è autorizzato»

Potenza, blitz nella notte: spunta un ripetitore. «Non è autorizzato»

 
Melfi, un 23enne incensuratoarrestato per spaccio di droga

Melfi, un 23enne incensurato
arrestato per spaccio di droga

 
Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
«Grave pericolo per la salute e acque potabili compromesse»

«Grave pericolo per la salute
e acque potabili compromesse»

 
Sequestrate due eliambulanzeil volo dei soccorsi era un pericolo

Sequestrate due eliambulanze
il volo dei soccorsi era un pericolo

 
Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

 
Portavoce, l’indagine interna del Consiglio inguaia Fulgione

Portavoce, l’indagine interna
del Consiglio inguaia Fulgione

 
Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS