Cerca

Festa di San Silvestro

Diretta Rai Capodanno
via i pali dalla piazza

Il sindaco di Potenza: e se non tornassero più?

Diretta Rai Capodannovia i pali dalla piazza

La città di Potenza è già proiettata all’appuntamento del 31 dicembre in piazza Mario Pagano con la festa di San Silvestro in diretta Rai. A tal proposito il sindaco di Potenza, Dario De Luca, ha comunicato che la tv di Stato ha espressamente chiesto al Comune di rimuovere i pali della pubblica illuminazione della piazza per consentire il montaggio del palco: è intenzione del primo cittadino «realizzare un referendum on line per chiedere alla cittadinanza se vuole che in piazza vengano reinstallati, dopo la festa del primo dell’anno, i pali della pubblica illuminazione che c’erano 4 anni fa, ovvero prima della realizzazione della nuova piazza Prefettura, o quelli che ci sono ora». A decidere le sorti dei pali della discordia, dunque, saranno i cittadini.
Tornando all’evento televisivo, «l’estensione degli orari, apertura e chiusura, dei locali commerciali e dei pubblici esercizi di Potenza, in occasione dell’evento televisivo, è un buon punto di partenza, anche se vanno definite e concordate con l’amministrazione comunale tutte le iniziative di accoglienza». Questo il commento del vice presidente, Angelo Lovallo, e del delegato cittadino, Rocco Furone, di Confcommercio Imprese Italia all’incontro che si è svolto presso l’assessorato Attività Produttive del Comune di Potenza, convocato dall’assessore Carmen Celi, con la presenza di rappresentanti oltre che Confcommercio, di Confesercenti ed Ascom. «Per tutto il mese di dicembre e fino all’8 gennaio si prevede un flusso di visitatori e presenze a Potenza più consistente rispetto alle festività natalizie e di fine anno precedenti – hanno spiegato i rappresentanti delle associazioni dei commercianti – quindi bisognerà sforzarsi di accoglierli nel migliore dei modi». «Un’occasione – hanno detto Lovallo e Furone – per il Centro storico per farsi conoscere e apprezzare, sfruttando l’effetto richiamo anche negli altri periodi dell’anno per lo shopping e per le iniziative culturali».
Nel rilevare che manca ancora un programma dettagliato delle iniziative e degli eventi che si svolgeranno nel Centro storico e nel resto della città, a partire dall’8 dicembre, l’auspicio espresso dai rappresentanti delle attività del commercio e servizi è che venga definito e pubblicizzato il tutto non solo in città, ma in tutta la provincia per creare il giusto clima di attesa per un evento senza precedenti. Confcommercio ha ricordato l’iniziativa di Federalberghi, affiancata dall’Ada (Associazione direttori d’albergo), per preparare al meglio i servizi di ospitalità e accoglienza, con il coinvolgimento dell’Anci, e per la realizzazione di una cabina di regia. Il comitato organizzatore de «L’anno che verrà» definirà, a breve, la logistica e l’impiantistica che verrà installata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400