Sabato 21 Luglio 2018 | 21:38

portano via anche fondi per i terremotati

Blitz dei ladri alla scuola «Savio»
rubano computer e tablet

Blitz dei ladri alla scuola «Savio»rubano computer e tablet

I ladri sono entrati forzando una finestra al terzo piano. Un gioco da ragazzi: hanno sfruttato l’impalcatura allestita per i lavori in corso sul tetto dell’istituto. A pochi giorni dalla prima campanella dell’anno scolastico, la scuola media Domenico Savio di Potenza deve fare i conti con il furto di apparecchiature importanti per l’attività didattica. Sono stati portati via, in particolare, oltre trenta tablet, custoditi in un armadio in ferro e aperto con le chiavi prelevate da un altro armadietto, diverse macchine fotografiche e una decina di pc portatili, utilizzati per le lezioni con l'ausilio delle cosiddette «Lim» (le lavagne interattive multimediali). I ladri non si sono accontentati dell’high-tech. Hanno messo le mani dove hanno potuto, finanche in un salvadanaio utilizzato per raccogliere fondi da destinare ai terremotati. Sull'accaduto indaga la Squadra volante della polizia.

Per la scuola è davvero un brutto colpo, soprattutto di questi tempi in cui i fondi scarseggiano. Purtroppo quello dei furti negli istituti scolastici è un fenomeno che si ripete con preoccupante frequenza nel capoluogo. In diversi casi ci si è limitati a «svaligiare» le macchinette delle bibite e delle merendine, ma laddove ci sono computer e monitor i ladri affondano il colpo proprio com’è accaduto alla «Domenico Savio». Analogo furto è stato compiuto in altre scuole della città negli ultimi cinque anni e in tutti i casi i ladri sono rimasti impuniti. Un precedente che non lascia molte speranze sul recupero della refurtiva. Alla «Sinisgalli», dove tre anni fa i malviventi portarono via pc e lavagnette tecnologiche, alcuni genitori decisero di autotassarsi per consentire alla scuola di acquistare altri computer.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Potenza, blitz nella notte: spuntaun ripetitore. «Non è autorizzato»

Potenza, blitz nella notte: spunta un ripetitore. «Non è autorizzato»

 
Melfi, un 23enne incensuratoarrestato per spaccio di droga

Melfi, un 23enne incensurato
arrestato per spaccio di droga

 
Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
«Grave pericolo per la salute e acque potabili compromesse»

«Grave pericolo per la salute
e acque potabili compromesse»

 
Sequestrate due eliambulanzeil volo dei soccorsi era un pericolo

Sequestrate due eliambulanze
il volo dei soccorsi era un pericolo

 
Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

 
Portavoce, l’indagine interna del Consiglio inguaia Fulgione

Portavoce, l’indagine interna
del Consiglio inguaia Fulgione

 
Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS