Sabato 21 Luglio 2018 | 10:04

L'incidente

Latronico, 55enne ucciso
durante battuta di caccia

Cacciatori

PINO PERCIANTE
LATRONICO (Potenza) - Battuta di caccia finisce in tragedia. Muore Francesco Santoianni, 53 anni, residente a Latronico, colpito al volto e alla testa da un colpo partito dal fucile di un suo compagno. Santoianni, assieme a cinque amici, si era dato appuntamento ieri mattina nei boschi di Agromonte Mileo, frazione di Latronico, al confine con Castelluccio Superiore. È un bosco famoso nella zona, dove ci sono molti animali. Avevano deciso di cacciare cinghiali ed erano armati con fucili calibro 12 e cartucce. Hanno raggiunto le loro postazioni di battuta e sono rimasti in attesa. Quando hanno avvistato un cinghiale hanno fatto fuoco ma sulla traiettoria c’era Santoianni.

L’uomo aveva lasciato la sua postazione, non è chiaro perché. È stato soccorso dai sanitari del 118 ma per lui non c'è stato nulla da fare. È morto praticamente all’istante. La dinamica esatta dell'accaduto è ancora al vaglio dei carabinieri della Compagnia di Lagonegro che non hanno dubbi sul fatto che si sia trattato di un incidente. Chi ha sparato voleva uccidere il cinghiale. I fucili sono stati sequestrati e saranno sottoposti ad accertamenti per appurare quello da cui è partito il colpo letale per il cacciatore. Il bosco in cui è avvenuto l'incidente è molto frequentato dagli appassionati della zona, ma vengono anche da fuori. Dopo i rilievi di rito, il corpo di Santoianni è stato trasportato nell'obitorio dell'ospedale di Lagonegro, dove già oggi dovrebbe essere eseguita l'autopsia disposta dal capo della Procura, Vittorio Russo.

L'incidente è avvenuto poco prima delle 11. Sono stati gli stessi compagni di caccia a lanciare l’allarme; poco dopo sono arrivati anche alcuni conoscenti e i parenti dell’uomo. La magistratura ha aperto un fascicolo, per chiarire che cosa sia accaduto esattamente, anche se tutto lascia pensare ad una tragica fatalità. Altre indicazioni potrebbero arrivare oggi dall’autopsia. I compagni di caccia della vittima, ieri, sono stati accompagnati in caserma per essere interrogati dai carabinieri. Francesco Santoianni era originario di Viggianello, ma da tempo ormai viveva a Latronico dove faceva il carrozziere. L’uomo, che lascia la moglie e tre figli, aveva un’officina ad Agromonte Mileo. La comunità latronichese si è stretta attorno al dolore della famiglia. Ieri sera ad Agromonte Mileo era in programma la realizzazione di un presepe vivente che è stata rinviata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
«Grave pericolo per la salute e acque potabili compromesse»

«Grave pericolo per la salute
e acque potabili compromesse»

 
Sequestrate due eliambulanzeil volo dei soccorsi era un pericolo

Sequestrate due eliambulanze
il volo dei soccorsi era un pericolo

 
Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

 
Portavoce, l’indagine interna del Consiglio inguaia Fulgione

Portavoce, l’indagine interna
del Consiglio inguaia Fulgione

 
Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

 
«Totalgate», assolti in 4 per i lavori a Tempa Rossa

«Totalgate», assolti in 4
per i lavori a Tempa Rossa

 
Potenza, inchiesta Tempa Rossaassolti 4 dipendenti Total

Potenza, inchiesta Tempa Rossa
assolti 4 dipendenti Total

 

GDM.TV

Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, donna prigioniera del fuoco in casa: le grida di aiuto

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 

PHOTONEWS