Cerca

I sindacati sulla Luccioni

«La clinica litiga con l'Asp
e licenzia i lavoratori»

Le rappresentanze dei dipendenti puntano l'indice contro la struttura sanitaria che regola i conti con la Regione prendendosela con i lavoratori

«La clinica litiga con l'Aspe licenzia i lavoratori»

POTENZA - Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, in una nota congiunta, hanno «denunciato con forza il comportamento arrogante dell’Amministratore unico della Clinica Luccioni di Potenza che, ancora una volta, utilizza strumentalmente i lavoratori per regolare i conti con la Regione Basilicata e con l'Asp».
Secondo i rappresentanti sindacali, «ancora una volta, infatti, ci troviamo di fronte all’avvio della procedura per il licenziamento collettivo di tutti i lavoratori in servizio a causa dei mancati accordi tra la Clinica e la Regione Basilicata rispetto alle questioni che riguardano tetti di spesa e posti letto. Come organizzazioni sindacali - è scritto nel comunicato - consideriamo inaccettabile tale condotta dove i lavoratori sono periodicamente minacciati di licenziamento e coinvolti, loro malgrado, all’interno di una diatriba della quale rischiano di pagarne le conseguenza». Per «queste ragioni», i sindacati hanno chiesto alla Regione Basilicata «di intervenire con ogni urgenza a partire da un tavolo di confronto tra tutti i soggetti interessanti, tavolo a cui dovrà essere presente anche la Clinica Luccioni al fine di definire una volta per tutte questa situazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400