Cerca

Potenza

Estorsioni a imprenditori
per dare denaro a detenuti
due condanne in appello

Estorsioni a imprenditori per dare denaro a detenuti due condanne in appello

POTENZA - La Corte d’Appello di Potenza ha condannato a undici anni di reclusione Carlo Troia, e a 12 anni e sei mesi Franco Mancino per estorsione aggravata dal metodo mafioso: i due imputati furono coinvolti nel 2012 in un’inchiesta sulle estorsioni ad alcuni imprenditori per ottenere denaro da destinare poi ad altri detenuti.

In primo grado Troia fu condannato a 13 anni e sei mesi di reclusione, Mancino a 13 anni. A ottobre del 2012 i due furono arrestati nell’ambito dell’operazione «Cobra": secondo l’accusa il loro obiettivo era quello di ottenere soldi per i detenuti che appartenevano a un clan del Potentino, rivolgendosi così a commercianti e a imprenditori, e costringendoli a pagare con la minaccia di violenze o di attentati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400