Sabato 21 Luglio 2018 | 21:39

Il ministro a Tito

Martina: Agroalimentare
strategico per il Sud

«La Basilicata può essere un vero e proprio laboratorio sotto il profilo della sostenibilità, dell’innovazione e del ricambio generazionale»

Martina: Agroalimentarestrategico per il Sud

POTENZA - «L'agroalimentare è una chiave strategica per la crescita dei nostri territori, soprattutto al Sud. In questa sfida è decisivo compiere un salto di qualità sul fronte della capacità progettuale e di spesa delle risorse pubbliche e di quelle europee": lo ha detto in serata a Tito (Potenza) il Ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina, partecipanto ad un convegno promosso dalla Uila-Uil sull'agroalimentare lucano.
«Abbiamo grandi margini di miglioramento - ha aggiunto Martina - e lavoriamo per sfruttare al massimo gli spazi di manovra sapendo che il primo obiettivo deve essere quello di coinvolgere i giovani e tutelare il reddito dei produttori. La Basilicata può essere un vero e proprio laboratorio sotto il profilo della sostenibilità, dell’innovazione e del ricambio generazionale. Allo stesso tempo, insieme ai sindacati e al terzo settore, siamo impegnati in una battaglia per la legalità e contro lo sfruttamento. E l’agricoltura - ha continuato Martina - è protagonista di questa lotta, perché sradicare una piaga come quella del caporalato ci deve vedere tutti impegnati nella stessa direzione. Come Governo stiamo dando attuazione al protocollo di lavoro siglato dai Ministeri dell’Interno, del Lavoro e delle Politiche agricole insieme a Regioni, sindacati e enti no profit per una rete territoriale che aiuti ad accogliere ed assistere i lavoratori immigrati stagionali. Contro i ghetti stiamo passando dalle parole ai fatti. In queste ore abbiamo stretto anche sui voucher e l’impegno è quello di combatterne duramente l’uso distorto. Le nostre task force territoriali, dove Corpo forestale dello Stato e Arma dei Carabinieri affiancano l’Ispettorato nazionale del lavoro - ha concluso il Ministro - dovranno aiutare anche in questo senso»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Potenza, blitz nella notte: spuntaun ripetitore. «Non è autorizzato»

Potenza, blitz nella notte: spunta un ripetitore. «Non è autorizzato»

 
Melfi, un 23enne incensuratoarrestato per spaccio di droga

Melfi, un 23enne incensurato
arrestato per spaccio di droga

 
Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
«Grave pericolo per la salute e acque potabili compromesse»

«Grave pericolo per la salute
e acque potabili compromesse»

 
Sequestrate due eliambulanzeil volo dei soccorsi era un pericolo

Sequestrate due eliambulanze
il volo dei soccorsi era un pericolo

 
Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

 
Portavoce, l’indagine interna del Consiglio inguaia Fulgione

Portavoce, l’indagine interna
del Consiglio inguaia Fulgione

 
Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS