Cerca

Insegnanti e studenti

Diplomi facili, 170 persone
sotto processo a Potenza

Una docente è stata prosciolta, mentre per una cinquantina, tra insegnanti e dirigenti scolastici, è intervenuta la prescrizione

tribunale potenza

POTENZA - Il gup di Potenza, Amerigo Palma, ha rinviato a giudizio circa 170 persone nell’ambito di un’inchiesta della Procura della Repubblica sul rilascio di diplomi scolastici in diversi istituti privati e paritari della regione: una docente è stata invece prosciolta, mentre per una cinquantina, tra insegnanti e dirigenti scolastici, è intervenuta la prescrizione.
L’inchiesta, coordinata dal pm Anna Gloria Piccininni, è iniziata nel 2010, partendo dalla segnalazione di un ispettore della Pubblica istruzione sulla base di alcune anomalie nelle presenze in aula degli studenti e su alcuni esami. Le persone coinvolte erano complessivamente 222, indagate a vario titolo per associazione a delinquere, falso, corruzione e truffa.
Gli investigatori hanno esaminato gli atti a partire dal 2006, da cui sarebbe emerso un sistema che permetteva agli studenti di arrivare al diploma senza seguire le lezioni in aula, falsificando quindi registri e atti: secondo quanto emerso dalle indagini, in questi istituti si iscrivevano anche giovani provenienti da altre aree del Paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400