Cerca

Università Potenza presentato master in idrocarburi e riserve

Università Potenza presentato master in idrocarburi e riserve
POTENZA – Sono 30 gli studenti che dal prossimo gennaio parteciperanno alla prima edizione del nuovo Master di I livello in "Idrocarburi e riserve. Tra tutela dell’ambiente, sviluppo e mercato" (Iris) dell’Università della Basilicata, destinato a giovani laureati triennali e magistrali in discipline scientifiche, economiche e giuridiche, e a professionisti, dipendenti pubblici e privati, per acquisire competenze nel campo della sicurezza e del controllo ambientale e sugli aspetti economico-gestionali del settore petrolifero.

I contenuti del nuovo master sono stati presentati oggi, a Potenza, nella sede dell’Unibas, nel corso di una conferenza stampa a cui ha partecipato il Prorettore alla Didattica, Stefano Superchi, e l’assessore regionale all’Ambiente, Aldo Berlinguer.

Il Master, nato dalla collaborazione tra Unibas, Regione Basilicata, Fondazione Eni "Enrico Mattei" e aziende del settore "Oil & Gas" "si propone – è spiegato in un comunicato – di formare figure professionali altamente specializzate nei settori della sicurezza e del monitoraggio ambientale, ovvero nel project management, nella giurisprudenza e fiscalità collegate alla filiera petrolifera, da inserire in aziende del settore petrolifero, in imprese ambientali ed energetiche e in amministrazioni pubbliche. Le lezioni, fino a giugno, saranno tenute da docenti provenienti dall’Università della Basilicata, da altri atenei e centri di ricerca italiani, enti regionali di controllo ambientale e aziende del settore. Sono state circa 80 le candidature, da tutta Italia, inviate all’Ateneo lucano, da cui sono stati poi selezionati i 30 partecipanti:

"Abbiamo avuto quindi un forte riscontro – ha detto il prof. Superchi – e diamo in questo modo una risposta concreta alla domanda di esperti e professionisti in questo ambito, formando figure con elevate competenze e con uno sguardo d’insieme che abbraccia gli aspetti ambientali e gestionali". L’assessore regionale ha invece evidenziato che si tratta di "un percorso formativo che colma un 'gap' di conoscenze che fino a oggi mancava, e che serve – ha evidenziato Berlinguer – alla professionalizzazione dei giovani 'in locò. Si sono messi a sistema enti, aziende e istituzioni di tutto il Paese e docenti di fama internazionale per offrire un pacchetto didattico teorico e pratico sulle estrazioni, senza dimenticare che i residenti in Basilicata hanno a disposizione voucher per il pagamento del corso".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400