Cerca

Giovedì 19 Aprile 2018 | 19:30

Il lucano tiene famiglia «boom» di permessi 104

Il lucano tiene famiglia «boom» di permessi 104
di Giovanni Rivelli

POTENZA - Tengo famiglia. Lo dice oltre un lucano su quattro di quanti lavorano nella sanità pubblica invocando i benefici della «legge 104» del 1992 quella destinata a chi assiste parenti malati.Una situazione al limite dell’agibilità stando ai dati forniti dal direttore generale del dipartimento salute della Regione, Donato Pafundi. Se a livello nazionale nel settore si ha un’incidenza variabile tra il 12 e il 16 per cento dei dipendenti, nelle aziende sanitarie della Basilicata si arriva al 26/28 per cento e la media contiene delle punte di iceberg, come quella del reparto di Pediatria di Venosa. «Quattro dei cinque addetti - dice ancora Pafundi - beneficiano della legge 104 e, in conseguenza, non possono essere inseriti in servizi a turno e reperibilità. Di conseguenza le attività sono costrette a bloccarsi».

Un peso non di poco conto. Perchè la «104», oltre alla minore elasticità della prestazione, prevede 3 giorni di permesso retribuito al mese, grosso modo il 15 per cento dell’orario. E moltiplicato per i tanti dipendenti che beneficiano della misura, negli ospedali lucani è come se su 100 assunti ne lavorassero in realtà poco più di 95, perchè 5 sono stabilmente occupati ad assistere familiari. E tutto questo, fanno notare dal dipartimento Salute, con una popolazione «pesata» identica allo standard nazionale, vale a dire che non si può attribuire il dato a una maggiore presenza di anziani o disabili in Basilicata rispetto al resto del paese, perchè per uno scherzo del destino in questo momento storico i dati grosso modo coincidono.

Un problema, senza dubbio, ma, a voler vedere il bicchiere mezzo pieno, un’opportunità. Perchè la Regione Basilicata, in questo momento, è fortemente impegnata a cercare ogni risparmio possibile nella spesa sanitaria per uno sbilancio previsto in non meno di 20 milioni di euro annui, circa il 2% nel bilancio sanitario di una piccola regione come quella lucana. Ci sono i tagli dei trasferimenti statali, due sentenze amministrative che hanno eliminato provvedimenti di razionalizzazione in campo farmaceutico, gli ulteriori esborsi per farmaci innovativi quanto costosi (come quello per l’epatite C) e poi l’esigenza di assunzioni per far fronte alla nuova normativa su tetti orari massimi di 48 ore settimanali e riposi (non meno di 11 ore tra i turni) che da sola peserebbe 21 milioni di euro. Una cifra, quest’ultima, che si punta a far scendere a 5 milioni proprio grazie a razionalizzazioni e recuperi di produttività del personale. Familiari malati permettendo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Convalidato sequestrovasche Itrec Rotondella

Convalidato sequestro
vasche Itrec Rotondella

 
Minaccia moglie, lei lo denunciaCarabinieri scoprono armi

Minaccia moglie, lei lo denuncia
Carabinieri scoprono armi

 
Basilicata, in arrivo 14mlna 7mila imprese agricole

Basilicata, in arrivo 14mln
a 7mila imprese agricole

 
Rocco Brancati

Scomparso Rocco Brancati
riferimento nel giornalismo lucano

 
Minaccia ex marito compagna scatta divieto di avvicinamento

Minaccia ex marito compagna
scatta divieto di avvicinamento

 
incidente sul lavoro

Operaio 40enne morto
sciopero di otto ore

 
Evasione fiscale per 1,3 mln in ditta commercio carburanti denunciato l’amministratore

Ditta commercio carburanti
evade il fisco per 1,3 milioni
denunciato l’amministratore

 
Stalking, il gip «confina»tre romeni nel Potentino

Stalking, il gip «confina»
tre romeni nel Potentino

 

MEDIAGALLERY

Bradanica, dopo 50 anniaperti i primi 8 chilometri

Bradanica, dopo 50 anni
aperti i primi 8 chilometri

 
Blitz notturno nella città vecchia: 21 arresti

Blitz notturno nella città vecchia: 21 arresti

 
Tentata estorsione, fermati  avvocato e maresciallo Gdf

Tentata estorsione, fermati
avvocato e maresciallo Gdf

 
Tre arresti nel Foggianoper una serie di rapine e furti

Tre arresti nel Foggiano
per una serie di rapine e furti

 
Rapina ed estorsione ad Andria arrestati minori di 16 e 17 anni

Rapina ed estorsione ad Andria, arrestati minori di 16 e 17 anni

 
Barletta, in giro uomo armato di pistola

Barletta, in giro uomo armato di pistola

 
Bari, incendio in palazzina nel quartiere Poggiofranco

Bari, incendio in palazzina nel quartiere Poggiofranco

 

LAGAZZETTA.TV

Italia TV
Minaccia prof Lucca, preside: qualcuno perdera' anno

Minaccia prof Lucca, preside: qualcuno perdera' anno

 
Spettacolo TV
Richard Gere si e' risposato

Richard Gere si e' risposato

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 18

Ansatg delle ore 18

 
Sport TV
Yoga via Skype,"un successo inaspettato"

Yoga via Skype,"un successo inaspettato"

 
Mondo TV
La pilota dai nervi d'acciaio

La pilota dai nervi d'acciaio

 
Economia TV
Portabilita' Rc auto per coppie di fatto

Portabilita' Rc auto per coppie di fatto

 
Calcio TV
E Simy fa Ronaldo

E Simy fa Ronaldo

 
Meteo TV
Previsioni meteo per giovedi', 19 aprile 2018

Previsioni meteo per giovedi', 19 aprile 2018