Cerca

Maratea, due sorelle sequestrano e picchiano l’amante del padre

Maratea, due sorelle sequestrano e picchiano l’amante del padre
MARATEA - La vendetta di due sorelle di Centola (Salerno) contro la presunta amante del padre, una donna di Maratea. L’hanno sequestrata e picchiata a sangue, tagliandole anche ciocche di capelli. Martedì prossimo è stata fissata l’udienza davanti al tribunale del Riesame di Potenza che affronterà la vicenda. Le due sorelle, di 21 e 26 anni, dal 30 ottobre scorso si trovano agli arresti domiciliari.

La vittima, una 40enne, ha passato un brutto quarto d’ora tra pugni e calci in una sorta di «raid» punitivo che si è consumato all’interno di un’abitazione fittata dalle sorelle proprio per trasformarla nel teatro dell’aggressione. Dopo essere riuscita a scappare, la marateota ha denunciato tutto ai carabinieri della compagnia di Sapri che, al termine di due mesi di indagine, hanno arrestato le due sorelle.

I fatti risalgono al 31 agosto quando è scattata una vera e propria imboscata: la donna viene chiamata sul cellulare con una scusa (questioni legate all’assicurazione) e si fissa un appuntamento in un alloggio che le due sorelle hanno appena fittato. La presunta amante fa appena in tempo ad entrare in casa quando viene circondata e aggredita. Una delle due sorelle l’afferra per la gola e inizia a colpirla con pugni e schiaffi, minacciandola anche di morte, mentre l’altra la costringe a farsi dare il telefonino per controllare se ci sono messaggi compromettenti.

A quel punto la donna viene presa a morsi sul braccio e sulla schiena e poi scaraventata a terra e colpita con calci. Infine, una delle due sorelle afferra una forbice e le taglia alcune ciocche di capelli. Circostanza che riporta alla mente il macabro rituale di Danilo Restivo, l’uomo condannato per aver ucciso Elisa Claps, la studentessa potentina scomparsa nel ‘92 e trovata morta nel sottotetto della chiesa della Trinità, a Potenza, il 17 marzo del 2010.

p.per.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400