Cerca

Potenza, Corte d'appello non sarà soppressa Rassicurazioni di De Luca

Potenza, Corte d'appello non sarà soppressa Rassicurazioni di De Luca
POTENZA - La Corte di Appello di Potenza è "salva" in base alle indicazioni della commissione ministeriale per la revisione della geografia giudiziaria ma resta "in pericolo" dopo l’ordine del giorno presentato da due rappresentanti del Pd e approvato dal Senato (è stato accettato dal Governo) che prevede la revisione del numero delle regioni (con la sparizione della Basilicata). Lo hanno detto stamani a Potenza, in un incontro con i giornalisti, i rappresentanti del Comitato per la salvaguardia della Corte di Appello, il sindaco di Potenza, Dario De Luca, avvocati e magistrati dell’Associazione nazionale magistrati.

Proprio il pericolo che "la soppressione della Corte di Appello, uscita dalla porta, possa rientrare dalla finestra delle macroregioni", ha indotto il comitato – ha spiegato il presidente, Giuseppe D’Addezio – "a continuare a fare la sentinella". Secondo il sindaco di Potenza, "in Basilicata si è registrato un silenzio assordante sulla proposta dei parlamentari del Pd, che è una enorme stupidità, mentre in Molise la reazione è stata forte. La provincia di Potenza accorpata alla Calabria – ha concluso – ci trasformerebbe in una periferia della periferia".

Alcuni rappresentanti delle organizzazioni forensi nazionali e il presidente dell’Ordine degli avvocati di Potenza si sono espressi a favore di alcune riforme giudiziarie ma per il mantenimento della Corte di Appello a Potenza: "A scuola, sanità e giustizia – è stato detto – non si possono applicare criteri aziendalistici".

Secondo Pasquale Materi, componenti della giunta distrettuale dell’Associazione nazionale magistrati, "l'indicazione della Commissione ci fa stare tranquilli sul piano tecnico-giuridico. Ma ci domandiamo ora che farà il legislatore: se cioè accetterà le indicazioni della Commissione, che vuole una Corte di Appello per ogni regione, o seguirà un’altra strada".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400