Cerca

Mongolfiera assassina «Non c'era autorizzazione»

Mongolfiera assassina «Non c'era autorizzazione»
POTENZA – La mongolfiera caduta lo scorso 8 ottobre, a Montescaglioso (Matera), provocando la morte di due studenti di Matera, non aveva l’autorizzazione al volo: lo riferisce, in un’intervista al Tgr Basilicata, il presidente dell’Aero Club d’Italia, generale Giulio Cacciatore, sottolineando che "la manifestazione autorizzata a Matera" (il 'Matera Balloon Festival', sospeso subito dopo l’incidente), "era senza scopo di lucro ed era organizzata esclusivamente nei giorni 9, 10 e 11 ottobre".
Nell’intervista, che andrà in onda alle ore 14, Cacciatore evidenzia inoltre che "tutta l’attività essere svolta esclusivamente e tassativamente all’interno dei giorni autorizzati".
In un comunicato, il capo redattore, Oreste Lo Pomo, ha aggiunto che "il Tgr Basilicata già nell’edizione di ieri, nel servizio a firma di Marco Malvestio, mostrava documenti firmati dallo stesso Aero Club, dalla prefettura di Matera e dall’Enac  dai quali si evidenziava all’unisono che la manifestazione era stata autorizzata solo per quei tre giorni e non per il giorno 8. In particolare nel documento firmato dalla prefettura e datato 8 ottobre si dice testualmente che a causa dell’incidente mortale 'si sospende l’iter procedurale finalizzato al rilascio dell’autorizzazione per la manifestazione prevista per i giorni 9, 10 e 11 ottobrè".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400