Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 03:37

Regione Basilicata: sì alla lingua dei segni per includere disabili

Regione Basilicata: sì alla lingua dei segni per includere disabili
POTENZA – La quarta commissione permanente del Consiglio regionale della Basilicata ha approvato all’unanimità una proposta di legge sulle "Disposizioni per il riconoscimento della lingua dei segni italiana e per la piena accessibilità delle persone sorde alla vita collettiva". Obiettivo delle norme, secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa dell’assemblea, è quello di "favorire l’inclusione sociale delle persone con disabilità uditiva attraverso la promozione del riconoscimento della Lis" e "l'istituzione dell’Albo regionale degli interpreti della Lingua dei Segni Italiana", con "l'obbligo, per le strutture del Servizio sanitario regionale, di attivare, in ciascun punto nascita regionale, azioni di screening uditivo neonatale". La commissione ha anche approvato a maggioranza un disegno di legge che sblocca i fondi necessari per i contributi agli emodializzati e nefropatici".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione