Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 08:22

Disney in salsa lucana per salvare i congiuntivi

di MASSIMO BRANCATI
Disney in salsa lucana per salvare i congiuntivi
di MASSIMO BRANCATI

POTENZA - Incarnano l’archetipo dei lucani talentuosi che scelgono di tornare in Basilicata per mettere a frutto conoscenze e competenze acquisite nel mondo. La loro è una scommessa vincente e dimostra che se si è preparati e professionalmente validi non c’è distanza geografica che tenga: nel microcosmo lucano si può essere agganciati anche da un colosso internazionale come la Walt Disney. Accade a Mario Pennacchio e Dina Ostuni, marito e moglie, di 43 e 41 anni, che hanno dato vita a Potenza ad una società, la Step, specializzata in servizi di traduzione con il supporto di una rete di traduttori madrelingua specializzati in vari campi. Anche in quello della letteratura per bambini, al punto da convincere il papà di Topolino di affidare proprio alla Step la traduzione in italiano di alcune sue pubblicazioni.

Il rapporto è nato e si è sviluppato sull’onda di una continua interlocuzione con l’industria dei fumetti, pesando ogni frase, ogni parola da tradurre. E se nella versione definitiva delle storie Disney, tradotte nella nostra lingua, si trovano i congiuntivi lo si deve alla caparbietà e all’opera di convincimento della coppia lucana: «Inizialmente - spiega Mario - la Disney non voleva che nei dialoghi dei personaggi o nel racconto spuntasse il congiuntivo perché ritenuto troppo complicato per i bambini. Ma ho spiegato che questi testi servono anche per insegnare ai piccoli nuovi vocaboli e modi di esprimersi. Alla fine dagli Usa abbiamo avuto il via libera».

Mario è stato convincente e credibile anche perché la letteratura per bambini è un campo che ha esplorato di persona essendo autore di un bel libro di filastrocche edito da Kellermann. Il raggio d’azione della Step, come dicevamo, comprende vari settori, da quelli finanziari e commerciali, in cui la coppia può spendere il proprio know-how (Dina ha lavorato a Londra in un istituto di credito, Mario è stato responsabile del comparto garanzie della Honda), ai testi scientifici, dai videogiochi alle telecomunicazioni, dal legale ai dispositivi medici. Il tutto garantendo un linguaggio tecnico, perfettamente rispondente al tema trattato.

Stesso «modus operandi» per le brochure turistiche: quante volte, andando all’estero, ci siamo imbattuti in depliant con un italiano raffazzonato e zeppo di errori? Un biglietto da visita non certo edificante. La Step non corre questo rischio: ha realizzato per conto dell’Apt un volumetto che racconta in lingua inglese Matera e il suo hinterland. Nessuna sbavatura o traduzione letterale dall’italiano (che spesso presta il fianco ad equivoci), ma una scrittura fluida che un lettore «madrelingua» apprezzerebbe di sicuro.

Il rapporto con Disney e con altri partner internazionali consentono alla coppia di guardare al futuro con serenità e fiducia. Entrambi lavoravano fuori dalla Basilicata, proiettati in una dimensione internazionale che oggi mantengono e sviluppano grazie alle potenzialità del web. Vivendo lontano dalle metropoli ingolfate e recuperando una vivibilità che solo le «radici» sono in grado di garantire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione