Cerca

Lotta alla Sla, a Sassuolo una mostra dedicata alla lucana Rossella Fusco

Lotta alla Sla, a Sassuolo una mostra dedicata alla lucana Rossella Fusco
POTENZA - È convissuta 10 anni con la malattia, facendosi vincere nel corpo ma non nello spirito. E oggi Rossella Fusco, venosina morta a 45 anni a causa della malattia, è diventata il testimonial di speranza contro questa malattia per la quale ancora non esiste una cura. Nell’ospedale di Sassuolo, la Asl di Modena e l’Associazione Italiana per la Lotta alla Sclerosi laterale amiotrofica hanno dato vita ad una mostra che raccoglie le poesie, le «filastrocche» scritte durante la malattia e già raccolte in un libro, con le illustrazioni realizzate da noti artisti italiani.

«Se ti è negato il piacere di vivere, se non hai la possibilità di evadere, hai pur sempre il potere di rendere fiabesca, o addirittura meravigliosa, la tua cattività» spiegava lei stessa dopo che i medici le diagnosticarono uno dei primi casi di Sla riscontrati in provincia di Modena. E sebbene, come purtroppo avviene per questa patologia, le sue condizioni peggiorassero con una ferale costanza, è stata lei a dare fiducia a quanti le erano vicini, in Emilia, ai familiari che la seguivano e ai tanti amici di Venosa che avendo in lei un punto di riferimento anche dopo il trasferimento «al Nord», non lo hanno perso nemmeno con la malattia.

La struttura sanitaria dell’Asl di Modena, dallo scorso luglio e fino al 6 di settembre, ha infatti dato vita a una mostra dedicata a Rossella, con una selezione delle opere d’arte (le illustrazioni realizzate da artisti celebri come Bros, Radici, Cristina Roncati e Tullio Pericoli oltre che da ragazzi delle scuole della zona) e delle «filastrocche» più suggestive inserite nel libro. All’iniziativa è stato invitato anche «Bros», autore della copertina del libro, per realizzare un dipinto e 50 serigrafie che saranno messe in vendita con l’obiettivo di raccogliere fondi in favore dell’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400