Cerca

Giovedì 26 Aprile 2018 | 23:23

Potenza, bambina prelevata dal centro estivo e violentata

Potenza, bambina prelevata dal centro estivo e violentata
di Giovanni Rivelli

POTENZA - Prelevata dal centro estivo, portata in un appartamento da due ragazzi e violentata. È la sorte toccata ad una ragazzina di età di scuola media. Un episodio di quelli che segnano la vita, ma purtroppo non l’unico per una giovane su cui, nonostante la giovane età, qualcuno aveva posto come uno «stigma», tanto da farla diventare diventare destinataria di attenzioni insane anche da chi ha 4 o 5 volte la sua età.Vicende finite ora al centro di più fascicoli processuali seguiti dal Pm che si occupa di reati sui più deboli, Anna Gloria Piccininni, uno dei quali, ieri, è approdato dal Gup Luigi Spina per decidere se ci sarà processo, dopo aver sentito i difensori dei due imputati, Caterina di Rienzo e Domenico Stigliani, e quello della famiglia della ragazza, Cristiana Coviello.

Un frammento, la vicenda in discussione ieri, rispetto a una storia che nel complesso esprime un ben più grave tormento per la giovane. Un tormento che si innesta su un’età difficile, vissuta in modo complicato dalla ragazza in particolare per un difficile rapporto con l’altro sesso. Ma in questa difficoltà, che la porta ad essere seguita anche da uno psicologo, la verità si squarcia come un velo quando la ragazza inizia a snocciolare il racconto di tutte quelle «attenzioni particolare» di cui era destinataria senza avere gli strumenti per difendersi, per decidere.

E il primo episodio, quello per cui ora è stato chiesto il processo, si è verificato alcuni anni fa. Due giovani, uno 8 anni più grande di lei l’altro qualche giorno in meno dei 18 anni, che la prendono dal Centro estivo di Rione Cocuzzo dove i genitori l’accompagnavano, la conducono nella vicina abitazione di uno dei due e, a turno, ne abusano. Sia chiaro: nessun rapimento, nessun esercizio della violenza per costringere qualcuno a qualcosa, ma in modo forse più subdolo, stando all‘accusa, l’aver sfruttato la curiosità e le difficoltà di quella che era ancora una bambina per soddisfare le proprie voglie.

Dalle indagini svolte sul caso sembra che del fatto che fosse una bambina in tanti volessero dimenticarsi. Frugando nei contatti del telefonino e nelle amicizie dei social media è emerso che erano diverse le persone che con avevano individuato in quella ragazzina lo sfogo per le proprie fantasie recondite. Questioni oggetto di indagini e di altri procedimenti, tra cui in sesso telefonico di un ultra cinquantenne, le continue palpate di altri ragazzi che, una volta, a Montereale, si denudarono per indurla a compiere atti. E un numero di telefono che passava di mano in mano, in un circuito perverso, di chi aveva individuato in quella ragazza la «segnata» dalle voci, quella con cui poter fare ciò che si voleva fare.

Fatti di rilevanza penale, ma anche e forse soprattutto, fatti di scadimento umano. Di una ragazza che sul letto di casa aveva ancora le bambole, che con la curiosità di quegli anni esplorava la vita e cercava l’amore. E a cui qualcuno ha contrabbandato squallore. Duri colpi, che hanno aggravato una situazione preesiste di fragilità. E ora, mentre a palazzo di giustizia, le toghe lavorano per ricostruire la verità, in altri posti altre professionalità sono impegnate a ricostruire un’anima. Che deve imparare che in tanti possono amarla davvero. Che deve imparare che vive in una società che lo squqallore lo condanna.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Omicidio suicidio a Potenzapadre e figli erano depressi

Omicidio suicidio a Potenza
padre e figli erano depressi

 
«Fuoco ai Cpr» su striscione:tre denunciate a Potenza

«Fuoco ai Cpr» su striscione: tre denunciate a Potenza

 
Palazzo, giornalisti bloccatiprotesta Assostampa lucana

Palazzo, giornalisti bloccati
protesta Assostampa lucana

 
Potenza, rione Betlemme, il luogo della tragedia (Foto Tony Vece)

Tragedia a Potenza padre
uccide il figlio e poi si suicida

 
Torna il «Volo dell’ Angelo» l’ebbrezza e la magia 

Torna il «Volo dell’ Angelo»
l’ebbrezza e la magia 

 
Acqua del Metapontino: sui dati indagherà una commissione

Acqua del Metapontino: sui dati indagherà commissione

 
Nucleare, acque inquinatel'assessore riferisce in aula

Nucleare, acque inquinate
l'assessore riferisce in aula

 
Basilicata, nella terra del greggio «si impenna» costo carburanti

Basilicata, nella terra del greggio
«si impenna» costo carburanti

 

MEDIAGALLERY

Scritte No Tap sul muro della chiesa identificati e denunciati due anarchici

Denunciati due anarchici per le scritte No Tap sul muro della chiesa Video

 
CANALE REALE VIDEO

Centro ricerca sul plasma nell'ex ospedale psichiatrico di «Villa Romatizza»

 
Presa la coppia della spaccatenel Leccese: lei si travestiva da uomo

Presa la coppia della spaccate nel Leccese: lei si travestiva da uomo

 
Joseph Ratzinger,Papa Benedetto XVI, a Bari

Il saluto di Papa Benedetto XVI per il Congresso eucaristico a Bari

 
Giovanni Paolo II, Papa Wojtyla, a Bitonto

Giovanni Paolo II a Bari e Bitonto: parla agli agricoltori

 
Taranto, rapinatori seminano terrore in gioielleria e spaccano le vetrine

Taranto, rapinatori seminano terrore in gioielleria e spaccano le vetrine

 
Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

 
Lecce, bullismo a scuola

Lecce, bullismo a scuola

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Ambiente, record di microplastiche nel mare Artico

Ambiente, record di microplastiche nel mare Artico

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Italia TV
Begamo: e' nato Pancio, il rinoceronte bianco

Begamo: e' nato Pancio, il rinoceronte bianco

 
Meteo TV
Previsioni meteo del weekend

Previsioni meteo del weekend

 
Calcio TV
Tifoso Liverpool ferito e' in coma,2 romanisti arrestati

Tifoso Liverpool ferito e' in coma,2 romanisti arrestati

 
Spettacolo TV
La bugia in commedia

La bugia in commedia

 
Economia TV
Facebook chiude trimestre sopra le previsioni

Facebook chiude trimestre sopra le previsioni