Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 07:47

Maratea il 4 e il 5 luglio il «Festival della Storia»

Maratea il 4 e il 5 luglio il «Festival della Storia»
MARATEA – E' dedicata al carbonaro Costabile Carducci e a Francesco Saverio Nitti la 5/a edizione del "Festival della Storia di Maratea (Potenza)", in programma il 4 e il 5 luglio nel centro lucano, organizzato dall’associazione "Scuola & Vita" con il patrocinio del Comune di Maratea, e la collaborazione dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

Sabato 4 luglio, alle ore 16.30, è prevista una "passeggiata sui luoghi dell’eccidio di Carducci e l’inaugurazione di una lapide dedicata all’eroe ucciso nel 1848 nella pineta di Acquafredda". Le due figure alle quali è dedicata l’edizione 2015 del Festival sono strettamente legate alla storia di Maratea: Carducci è "uno degli eroi del Risorgimento, sbarcato il 4 Luglio 1848 sulla spiaggia di Porticello, morto tragicamente per mano del prete filo-borbonico Vincenzo Peluso", mentre Nitti, "grande statista liberale", dopo "la marcia su Roma si trasferì ad Acquafredda, 'esule in Patrià, gettando le basi per la resistenza antifascista".

Domenica 5 luglio, invece, alle ore 19 nell’ex scuola elementare di Acquafredda, si svolgerà un incontro dedicato al tema "Quando da Acquafredda passò la Storia. Tracce di pedagogia civile da Costabile Carducci a Francesco Saverio Nitti" che, sarà aperto da Claudio Fiorenzano, presidente dell’associazione "Scuola & Vita", con la lectio magistralis di Fabrizio Manuel Sirignano (professore di Pedagogia generale e sociale e direttore del "Centro di Lifelong Learning" dell’Università Suor Orsola Benincasa) e l’intervento Isabella Di Deco, assessore comunale alla cultura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione