Cerca

Progettazioni e incarichi di Acquedotto lucano indaga la Corte dei Conti

Progettazioni e incarichi di Acquedotto lucano indaga la Corte dei Conti
di Giovanni Rivelli

POTENZA - Indagine contabile sui rapporti tra Acquedotto Lucano e Acquedotto Lucano Progettazioni (la società «in house» totalmente detenuta dalla Spa idrica) e sugli incarichi legali.Gli agenti del Nucleo di Polizia Tributaria, drappello accertamento danni erariali, della Guardia di Finanza si sono presentati negli uffici di via Pasquale Grippo a Potenza in forza di una delega fatta dal procuratore regionale presso la Corte dei Conti, Michele Oricchio, per acquisire documentazione.

In particolare, gli uomini della sezione finanza pubblica delle fiamme gialle hanno chiesto la pianta organica di Acquedotto Lucano Spa e quella di Acquedotto Lucano Progettazione Srl; l’elenco dei lavori dati in «delega progettazione» alla Acquedotto Lucano Progettazione Srl la cui liquidazione sia avvenuta nell’ultimo quinquennio , ovvero sia maturata e non ancora liquidata; le fatture emesse da Acquedotto Lucano Progettazione per i lavori di progettazione effettuati; i contratti e i regolamenti riguardanti i rapporti tra le due società; la specifica degli incentivi erogati per la progettazione, le modalità edi calcolo degli stessi nonchè i carteggi attestanti il pagamento; Per ogni lavoro dato in affidamento, le figure in esso intervenute quali responsabile unico, direttore dei lavori eccetera, specificando per ognuno di essi la società di appartenza.

Le ultime due richieste portate dai finanzieri hanno riguardato, invece gli incarichi legali dati dalla società, ossia l’affidamento di incarichi legali concessi a professionalità esterne alle società e la documentazione inerente il pagamento delle parcelle ai legali esterni destinatari degli incarichi.

Si tratta di una documentazione voluminosa e complessa per fornire la quale la società pubblica ha chiesto e ottenuto un primo periodo di dieci giorni e poi un’ulteriore proroga, proprio in virtù della complessità delle operazioni di ricostruzioni richieste.

Operazioni che poi passeranno alla Procura contabile che, tuttavia, potrebbe avere le idee più chiare rispetto a come inquadrare la documentazione richiesta. In tal senso depone non solo la specificità delle richieste fatte, che vogliono mettere a fuoco due precisi aspetti della gestione delle società di gestione e progettazione idrica, ma anche il fatto che il procedimento nell’ambito del quale ci si sta muovendo sarebbe in piedi da diverso tempo, come mostra il numero che lo contraddistingue, il 325 del 2011.

A giudicare dalle richieste, i magistrati contabili vogliono vederci chiaro in particolare su incarichi legali e sulla società interna di progettazione.

Una Srl, Acqudotto Lucano Progettazione costituita il 10 aprile del 2003 con un capitale sociale di 10mila euro e l’unico socio Acquedotto Lucano, con per oggetto sociale la realizzazione di studi di fattibilità, di ricerche, consulenze, progettazioni o direzioni di lavori, valutazioni di congruità tecnico-economica, studi di impatto ambientale, attività tecnico-amministrative per lo svolgimento delle procedure per l'affidamento e la realizzazione di lavori e servizi, la realizzazione e gestione di impianti per l’utilizzo di fonti energetiche ed altre attività tecniche. La sua creazione, la gestione e il sistema di remunerazione dei lavori, cerca ora di capire la procura contabile, ha creato danni alle casse pubbliche?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400