Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 18:09

Una vocazione culturale per Palazzo d’Errico

{7:289"Ecco i risultati"}
Una vocazione culturale per Palazzo d’Errico
di GIOVANNA LAGUARDIA

POTENZA - Un contenitore culturale: questa la vocazione individuata dalla maggior parte dei lettori della Gazzetta per palazzo d’Errico, lo storico immobile che, dopo anni di oblìo, sta per ritornare al suo antico splendore dopo un lungo restauro. Nei giorni scorsi la Gazzetta si era occupata della questione, lanciando un sondaggio di opinione sul sito on line, in merito alla possibile destinazione d’uso dell’immobile, che attualmente è ancora in discussione. Inizialmente doveva diventare un museo del Risorgimento. Poi si è parlato di un polo multimediale con biblioteche virtuali. Al momento, nonostante vi siano già 300 mila euro disponibili per l’alle - stimento delle attrezzature di quello che, comunque, resta un pezzo del polo museale di Potenza, il Comune non ha ancora deciso la destinazione precisa dell’immobile.

Interpellato dalla Gazzetta il responsabile unico del procedimento, il dirigente comunale Giancarlo Grano, aveva detto: «Potrebbe essere un museo della città, oppure un urban center ma quello che io auspico è un utilizzo che coinvolga anche l’Uni - versità degli studi di Basilicata, che deve cominciare a mettere davvero radici in questa città e l’utilizzo dello storico palazzo d’Errico sarebbe una occasione veramente importante». La maggior parte dei lettori della Gazzetta, però, ritiene che palazzo d’Errico debba conservare la sua destinazione originaria di museo o, comunque, di contenitore culturale. Anche se l’idea di collegarlo in qualche modo all’università è stata ritenuta valida da una fetta abbastanza consistente fra i lettori che hanno partecipato al sondaggio (oltre 70 persone). Hanno riscontrato meno «successo», invece, le altre opzioni previste, e cioè utilizzare lo storico palazzo come sede di una istituzione oppure farne uno spazio per l’aggregazione giovanile, considerato anche che nel centro storico di Potenza non sono molti i luoghi deputati a questo scopo.

Ed eccon le dettaglio, i risultati del sondaggio lanciato dalla Gazzetta, dal titolo: «Potenza, cosa volete che diventi palazzo d'Errico?» Al primo posto troviamo l’op zione contenitore culturale (museo, galleria d'arte), con il 43.06% dei voti. Al secondo posto struttura al servizio dell'Università, con il 19.44%; al terzo posto sede di un'istituzione (Comune, Regione, Provincia) con il 15.28%, al quarto posto spazio di aggregazione giovanile con il 12.50%. Infine, c’è stata anche una fetta più esigua di lettori (il 9.72%), che ha indicato altre diverse opzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione