Cerca

Giovedì 19 Ottobre 2017 | 20:16

Regione al Comune di Potenza «Soldi contro dissesto in 4 anni» Ma ora serve modifica alla legge

Regione al Comune di Potenza «Soldi contro dissesto in 4 anni» Ma ora serve modifica alla legge
POTENZA – La Regione Basilicata ha confermato che "non è in grado di garantire" i 21 milioni di euro "necessari per ciascuna delle due annualità 2015 e 2016", ma "ha offerto la propria disponibilità" a destinarli al Comune di Potenza "in quattro anni".

Lo ha detto oggi il sindaco di Potenza, Dario De Luca, nel corso della riunione del Consiglio comunale, dopo la seduta dello scorso venerdì, quando il viceministro dell’Interno, Filippo Bubbico (Pd), ha illustrato all’aula una possibile soluzione per evitare lo scioglimento dell’assemblea dopo la dichiarazione di dissesto. La somma, in questo senso, è fondamentale per il riequilibrio di bilancio, e la disponibilità della Regione garantirebbe il proseguimento del percorso illustrato da Bubbico: "Il Collegio dei Revisori dei Conti, mancando il presupposto del riequilibrio nei tempi al momento previsti" non ha quindi "potuto certificare l’equilibrio", ha aggiunto De Luca.

Per questo motivo, ha proseguito il sindaco, "il Comune di Potenza ha proposto un emendamento" a un articolo del Testo unico enti locali (Tuel), che "consentirebbe agli enti in dissesto di riequilibrare il Bilancio entro cinque anni invece che entro gli attuali tre". Il Bilancio andrebbe quindi "presentato – secondo De Luca – entro il 29 aprile, provvedimento che al momento non possiamo adempiere, mancando il decreto legge, che fonti governative ci dicono sarà licenziato nei prossimi giorni. Propongo quindi di aggiornare la discussione di questo argomento, decisione che ci esporrà alla diffida da parte del Prefetto" che "ci assegnerà 20 giorni entro i quali redigere la nuova proposta di Bilancio, redatta secondo le nuove indicazioni che dovessero pervenire dal redigendo decreto legge sugli Enti locali. Per questo motivo la Giunta ritira il provvedimento". Il Consiglio ha quindi deciso, a maggioranza, l’aggiornamento dei lavori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione