Cerca

La fibra digitale in 64 comuni lucani

La fibra digitale in 64 comuni lucani
POTENZA – Sono 64 i centri lucani in cui si realizzerà il progetto di Telecom Italia per la fornitura dei servizi digitali innovativi, con connessioni internet in fibra ottica da 30 a cento megabit al secondo: tutte le fasi del progetto, che rientra in un bando per la Regione e che la Telecom si è aggiudicata, termineranno nel 2016, per un investimento complessivo di circa 32,3 milioni di euro, di cui 22,2 da un finanziamento pubblico, attraverso l’utilizzo dei fondi europei Fesr, e 10,1 milioni di investimento da parte della Telecom. Il progetto è stato presentato stamani, a Potenza, nel corso di un incontro. Tutti gli interventi previsti per l’adeguamento tecnologico delle reti consentiranno di raggiungere complessivamente il 74% della popolazione, "facendo così della Basilicata una delle più avanzate realtà italiane con soluzioni tecnologiche di nuova generazione".

La Telecom si è aggiudicata il bando per la Regione – emesso dal ministero dello Sviluppo economico attraverso Infratel Italia – per i contributi destinati alle infrastrutture ottiche passive: "La Telecom – ha detto oggi il presidente Giuseppe Recchi – è stata l’unica società italiana, con una storia centenaria, che ha creduto in questo bando, per creare in Basilicata 64 'bandierè di tecnologia avanzata". In particolare, il progetto presentato dalla Telecom prevede entro il 2016 la copertura di 64 comuni (di cui 49 nel potentino e 15 nel materano) indicati dal Ministero, rivolgendosi a un bacino di 330 mila abitanti, che potranno sfruttare, su tutte le aree coperte, collegamenti con tecnologia 'ultrabroadband’con velocità a partire da 30 e fino a cento megabit al secondo "accelerando in questo modo l’accesso ai servizi digitali innovativi rivolti a cittadini, imprese e istituzioni locali".

Saranno complessivamente 80 le centrali adeguate, per 170mila unità immobiliari (30 megabit) e 300 edifici (cento megabit), tra cui scuole, ospedali ed edifici pubblici: "La Basilicata rappresenta – ha aggiunto Recchi – un’altra importante tappa del percorso che ci vede impegnati a cablare velocemente l’Italia con fibra ottica, e contribuire in questo modo allo sviluppo e alla trasformazione del Paese". Secondo il presidente della Regione, Marcello Pittella (Pd), "questo investimento ci permette di fare un grosso passo verso il superamento del digital divide, consentendo alla pubblica amministrazione e ai cittadini di poter accedere con estrema facilità a una pluralità di servizi, e mettendo le piccole e medie imprese nelle condizioni di essere più competitive sui mercati esteri".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400