Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 14:06

La Basilicata raddoppia ospiterà 2mila immigrati

La Basilicata raddoppia ospiterà 2mila immigrati
POTENZA – La Regione Basilicata è disponibile a raddoppiare, da mille a duemila unità, il numero di migranti da ospitare sul territorio lucano: dopo l’annuncio fatto lo scorso 15 aprile dal governatore, Marcello Pittella (Pd), la conferma è arrivata oggi in un vertice che si è svolto nella sede della prefettura di Potenza.

Durante l’incontro – secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa della giunta lucano – si è parlato della trasformazione del centro di Palazzo San Gervasio (Potenza), attualmente in fase di ristrutturazione, da Cie (Centro identificazione espulsione) a Cara (Centro assistenza richiedenti asilo). L’immobile di Palazzo San Gervasio "potrà ospitare fino a un massimo di 300 persone, diventando centro di riferimento e struttura a uso plurimo sia per i rifugiati che per i lavoratori stagionali". Nel frattempo, però, gli uffici regionali "verificheranno la disponibilità di altri immobili, oltre quello di Palazzo San Gervasio, disponibili per l'accoglienza".

Un’altra proposta della Regione, condivisa dal Prefetto Antonio D’Acunto, è quella "di optare per un modello di tipo Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata, ospitando piccoli numeri di migranti in diversi comuni ed in maniera graduale. Si è trattato di un incontro preliminare in merito al percorso avviato dalla Regione Basilicata con ministero dell’Interno, Prefetture e Comuni, a cui ne seguiranno altri con un ruolo attivo dell’Organismo di coordinamento regionale in materia di immigrati e rifugiati politici e il coinvolgimento delle amministrazioni locali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione