Cerca

Rimborsopoli Basilicata Corte Conti condanna 22 politici: restituite soldi

POTENZA – Ventidue fra amministratori e consiglieri regionali della Basilicata in carica fra il 2009 e il 2010 – fra i quali l’attuale sottosegretario alla salute Vito De Filippo (Pd) e l’attuale presidente della regione, Marcello Pittella (Pd) – sono stati condannati dalla Corte dei Conti a risarcire circa 196 mila euro di danni prodotti in seguito all’uso indebito di fondi per spese di rappresentanza.
Rimborsopoli Basilicata Corte Conti condanna 22 politici: restituite soldi
POTENZA, 25 FEB – Ventidue fra amministratori e consiglieri regionali della Basilicata in carica fra il 2009 e il 2010 – fra i quali l’attuale sottosegretario alla salute Vito De Filippo (Pd) e l’attuale presidente della regione, Marcello Pittella (Pd) – sono stati condannati dalla Corte dei Conti a risarcire circa 196 mila euro di danni prodotti in seguito all’uso indebito di fondi per spese di rappresentanza.
La sentenza – emessa il 20 gennaio scorso – è stata depositata il 20 febbraio e pubblicata oggi sul sito della Corte dei conti. In particolare, De Filippo (che allora era presidente della giunta regionale) deve risarcire 2.641,52 euro, Pittella 6.319,84. L’attuale deputato del Pd Vincenzo Folino è stato condannato a risarcire 7.538,08 euro. Amministratori e consiglieri condannati a restituire le somme appartengono a partiti di tutti gli schieramenti.

Nella sentenza, la Corte dei conti ha scritto che l’esame dei documenti di spesa (circa quattromila) ha fatto ritenere "provata l’esistenza di un diffuso malcostume da parte dei consiglieri regionali" diretto ad ottenere "un illegittimo rimborso di ingiustificate spese, principalmente di vitto e alloggio". I giudici contabili, nel calcolare le somme da risarcire, hanno valutato "nel 20 per cento il concorso alla produzione dei danni da parte dell’ufficio di presidenza" del consiglio regionale "in ragione degli omessi dovuti controlli", riducendo quindi di un pari importo la somma richiesta a ciascun consigliere condannato.

Ecco i 22 amministratori e consiglieri regionali condannati a risarcire le somme indebitante utilizzate: Antonio Autilio (euro 12.900,74), Giovanni Carelli (1.218,40), Vito De Filippo (2.641,52), Prospero De Franchi (15.396,20), Antonio Di Sanza (14.610,87), Roberto Falotico (13.984,64), Gaetano Fierro (8.560,06), Antonio Flovilla (7.448,80), Vincenzo Folino (7.538,08), Sergio Lapenna (2.721,44), Rosa Mastrosimone (11.840,84), Franco Mattia (2.265,40), Giacomo Nardiello (12.051,30), Nicola Pagliuca (2.097,20), Marcello Pittella (6.319,84), Antonio Potenza (2.773,72), Adeltina Salierno (12.171,87), Donato Salvatore (6.740), Vincenzo Santochirico (13.759,24), Luigi Scaglione (11.890,21), Gennaro Straziuso (28.744,28) e Rocco Vita (8.925, 03).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400