Cerca

Anziana morta a Potenza procura chiede giudizio immediato medici

POTENZA - La Procura della Repubblica di Potenza ha chiesto il giudizio immediato per i tre medici dell’ Ospedale San Carlo del capoluogo lucano – il primario Nicola Marraudino e i due cardiochirurghi Michele Cavone e Matteo Galatti – coinvolti nell’inchiesta sulla morte di una paziente, avvenuta nel corso di un intervento per la sostituzione di una valvola aortica, nel 2013
Scandalo San Carlo, licenziati due medici
Anziana morta a Potenza procura chiede giudizio immediato medici
POTENZA – La Procura della Repubblica di Potenza ha chiesto il giudizio immediato per i tre medici dell’ Ospedale San Carlo del capoluogo lucano – il primario Nicola Marraudino e i due cardiochirurghi Michele Cavone e Matteo Galatti – coinvolti nell’inchiesta sulla morte di una paziente, avvenuta nel corso di un intervento per la sostituzione di una valvola aortica, nel 2013.
Lo si è appreso stamani a Potenza. Il pm Anna Gloria Piccininni ha concluso le indagini, chiedendo il giudizio immediato per i tre medici per omicidio colposo e falso: la prima udienza dovrebbe svolgersi tra febbraio e marzo del 2015.

L'inchiesta sulla morte di Elisa Presta – la paziente di 71 anni deceduta il 28 maggio dello scorso anno – è cominciata sulla base di un esposto anonimo: alla fine di agosto fu diffuso dal sito "Basilicata24" un audio con la conversazione tra due medici (Cavone e un altro medico del San Carlo, Fausto Saponara) in cui si parlava dell’operazione andata male, dell’errore sanitario commesso in sala operatoria, e dei rapporti tesi nel reparto di Cardiochirurgia. Cavone e Saponara sono stati licenziati su decisione del consiglio di disciplina dell’azienda ospedaliera. Per Marraudino e Galatti la procedura è stata sospesa "nelle more dell’iter giudiziario".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400