Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 03:35

Potenza, caso Claps Trinità dissequestrata

POTENZA - È stato dissequestrato il sottotetto della chiesa della Trinità di Potenza dove furono ritrovati i resti di Elisa Claps il 17 marzo del 2010. La studentessa potentina, all’epoca 16enne, fu uccisa il 12 settembre del 1993. Il dissequestro è stato reso noto dall’Ufficio comunicazioni sociali della Diocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo. Il provvedimento è della Procura di Salerno e riguarda anche il terrazzo che conduce al sottotetto della canonica
Potenza, caso Claps Trinità dissequestrata
POTENZA - È stato dissequestrato il sottotetto della chiesa della Trinità di Potenza dove furono ritrovati i resti di Elisa Claps il 17 marzo del 2010. La studentessa potentina, all’epoca 16enne, fu uccisa il 12 settembre del 1993. Il dissequestro è stato reso noto dall’Ufficio comunicazioni sociali della Diocesi di Potenza-Muro Lucano-Marsico Nuovo. Il provvedimento è della Procura di Salerno e riguarda anche il terrazzo che conduce al sottotetto della canonica.

La chiesa era chiusa dal 17 marzo del 2010. Quel giorno nel sottotetto furono trovati «ufficialmente», dopo 17 anni, i resti di Elisa Claps.

Nell’area esterna è in corso un intervento di natura edile. Si tratta di lavori di manutenzione per evitare che il luogo «deperisca» ulteriormente dopo anni di inutilizzo e di chiusura.

Ad ogni modo, il fronte del no alla riapertura della chiesa è sempre molto attento. È stata avviata da tempo una petizione online (promossa da Domenico Leccese, presidente dell’associazione potentina «Borgo antico») per bloccare qualsiasi tentazione di restituire al culto la «chiesa degli orrori».

La Trinità è una delle chiese più importanti della città: nel cuore del centro storico, è stato il luogo di culto in cui si sono ritrovati per decenni, l’uno accanto all’altro, la Potenza «bene» e il «popolo». Una delle chiese più amate dai potentini: per questo motivo il ritrovamento del corpo di Elisa, nascosto in quel sottotetto dopo un omicidio efferato, fu un colpo al cuore della città capoluogo.

Ora è stata restituita alla Diocesi che, ieri sera, ha subito diffuso un comunicato stampa. Dei lavori di ristrutturazione si occuperanno la Diocesi e la Soprintendenza, perché sulla Trinità ci sono diverse opere sottoposte a vincolo. I tempi previsti - si apprende da fonti della diocesi - sono molto lunghi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione