Cerca

Martedì 24 Ottobre 2017 | 00:41

«Borghi narranti» A San Severino viaggio tra usi e costumi

SAN SEVERINO LUCANO - Oggi e domani, a San Severino Lucano, inizia Borghi narranti «un evento orientato ad un turista contemporaneo che, esplorando i luoghi del cammino, mira a coglierne l'essenza e l'autenticità, attraverso un'esperienza di viaggio memorabile che lo coinvolge emotivamente nell'assimilare usi e costumi della comunità». La manifestazione si svolgerà negli ultimi tre week-end di Novembre da trascorrere nel Parco del Pollino con le altre due date previste a Viggianello e Chiaromonte
«Borghi narranti» A San Severino viaggio tra usi e costumi
SAN SEVERINO LUCANO - Oggi e domani, a San Severino Lucano, inizia Borghi narranti «un evento orientato ad un turista contemporaneo che, esplorando i luoghi del cammino, mira a coglierne l'essenza e l'autenticità, attraverso un'esperienza di viaggio memorabile che lo coinvolge emotivamente nell'assimilare usi e costumi della comunità». La manifestazione, che si svolgerà negli ultimi tre week-end di Novembre da trascorrere nel Parco del Pollino con le altre due date previste a Viggianello e Chiaromonte, è organizzata da Prometa Servizi in collaborazione con le locali amministrazioni.

«Borghi narranti – ha detto Fiore, sindaco di San Severino - racconta il Pollino attraverso la voce di scrittori, musicisti, giornalisti, attori, cuochi che, con la propria sensibilità condurranno i fruitori dell'evento alla scoperta di storie e luoghi suggestivi e sconosciuti».

Sia sabato che domenica dalle 10 alle 21 sarà possibile visitare i contenitori culturali di San Severino Lucano aperti per l'occasione, dalle 12 e dalle 19  i ristoranti racconteranno il territorio con iloro menu e alle 17, alle 18, alle 19 (domenica anche alle 11) le visite guidate condurranno per le vie del borgo. Sabato alle 11, presso il Centro Visite Pollino in Piazza Marconi, andrà in scena, a cura di Eva Immediato, «Le storie che fecero la Storia: il paese si racconta» spettacolo conclusivo del laboratorio teatrale svolto con gli alunni dell’ultima classe della scuola secondaria di primo grado di San Severino Lucano, Viggianello e Chiaromonte.
Alle 17 ci sarà la passeggiata di comunità con Tito Barbini, «un viaggiatore in punta di penna» che descriverà, in un dialogo aperto, le impressioni che San Severino e il Pollino suscitano in chi è abituato a narrare. Eva Immediato e Vincenzo D’Orsi chiuderanno la prima giornata, alle 20, svelando segreti, immagini e emozioni delle pietre, anime vive della Terra, con lo spettacolo «Pietre parlanti: Cunti Canti e Musicanti».

Domenica alle 16, Massimiliano Virgilio darà il via al lavoro che lo porterà a realizzare un documento narrante fatto di storie, diari, reportage, fantasticherie, descrizioni di San Severino Lucano, Viggianello e Chiaromonte. L'Ensemble l’Artificio, alle 18, con ritmi e melodie di musica barocca dedicheranno un tributo a Gregorio Strozzi, illustre cittadino di San Severino. Infine, Maurizio Caggiano farà vibrare i vicoli con una performance musicale tra tecnologia e suoni del territorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione