Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 12:40

Bando da 5 milioni euro della Regione Basilicata «Per favorire occupazione»

POTENZA – Un bando per "favorire l'occupazione stabile sul territorio regionale", con un fondo di cinque milioni di euro, è stato approvato dalla Giunta regionale della Basilicata. Ne ha dato notizia l’ufficio stampa dell’esecutivo lucano. L'obiettivo è quello di «contrastare la precarietà e la discontinuità lavorativa al fine di ridurre la disparità sociale e migliorare il livello di benessere della società lucana e di ridurre la disoccupazione di lunga durata»
Bando da 5 milioni euro della Regione Basilicata «Per favorire occupazione»
POTENZA – Un bando per "favorire l'occupazione stabile sul territorio regionale", con un fondo di cinque milioni di euro, è stato approvato dalla Giunta regionale della Basilicata. Ne ha dato notizia l’ufficio stampa dell’esecutivo lucano.

L'obiettivo è quello di "contrastare la precarietà e la discontinuità lavorativa al fine di ridurre la disparità sociale e migliorare il livello di benessere della società lucana e di ridurre la disoccupazione di lunga durata e sostenere l'inserimento lavorativo dei soggetti disoccupati e/o inoccupati nelle imprese operanti in Basilicata".

"Il provvedimento – spiega l’assessore al lavoro, Raffaele Liberali – è stato emanato in attuazione dell’articolo 21 della 'Legge di stabilità regionale 2014', che per la realizzazione dei citati obiettivi ha istituito, in via sperimentale, per gli anni 2014 e 2015, un Fondo per l’occupazione con una dotazione finanziaria di cinque milioni di euro, a valere sul bilancio regionale, che potrà essere ulteriormente incrementata con risorse comunitarie o regionali. Il nostro auspicio – sottolinea - è che ci sia una risposta positiva da parte delle imprese nei confronti del provvedimento che, oltre a favorire l’occupazione stabile e creare nuovi posti di lavoro, produca ricadute positive anche in termini di investimenti, formazione e innovazione tecnologica, qualità delle produzioni ed espansione del mercato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione