Cerca

Salsiccia superstar al festival di Cancellara

CANCELLARA (POTENZA) - Ultimo scorcio d’estate all’insegna dei sapori di Basilicata. Un programma ricco di appuntamenti il 13 e 14 settembre nel paese lucano «patria» della salsiccia. Laboratori di produzione durante la «due giorni». La salsiccia cancellarese ha origini che risalgono al '700. Attualmente le famiglie del piccolo comune lucano, in attesa del disciplinare, si attengono alla più rigorosa tradizione storica
Salsiccia superstar al festival di Cancellara
L’ultimo scorcio dell’estate lucana sarà all’insegna dei sapori della tradizione. Si terrà sabato 13 e domenica 14 settembre la sesta edizione del Salsiccia Festival a Cancellara, a pochi chilometri da Potenza. L'evento, dedicato a uno dei prodotti tipici più rappresentativi della Basilicata, è organizzato da Prometa servizi in collaborazione con il Comune. La salsiccia cancellarese ha origini che risalgono al '700. Attualmente le famiglie del piccolo comune lucano, in attesa del disciplinare, si attengono alla più rigorosa tradizione storica dedicandosi con attenzione e passione all'allevamento dei suini, alla macellazione e alla successiva insaccatura fino alla delicata fase dell'asciugatura con l'uso del camino. un prodotto di assoluta eccellenza gastronomica, che si è già guadagnata l'attenzione di esperti nazionali ed internazionali.

La salsiccia cancellarese figura tra i cento migliori prodotti agro-artigianali d'Italia censiti dall'Agriturist, al fianco del rinomato Lardo di Colonnata, e fa parte dell'Arca del Gusto, prestigioso paniere internazionale della Fondazione Slow Food per la Biodiversità, che raccoglie in tutto il mondo quasi ottocento prodotti gastronomici d'eccellenza.

Ma veniamo alla manifestazione di quest’anno. Laboratori didattici, momenti del sapere, spettacoli, concerti e visite guidate completano l'offerta insieme alle immancabili degustazioni della tipica salsiccia a catena.
«Anche quest’anno – sottolinea il sindaco Antonio Lo Re – il programma è ricco di appuntamenti al fine di far diventare il nostro borgo una straordinaria location naturale del gusto e della cultura».

Sono davvero tante le iniziative in programma sabato e domenica: si inizia con le visite guidate al castello e alle case della salsiccia sabato a partire dalle 17, domenica dalle 11, ogni 40 minuti e fino alle 23. Qual è la ricetta e il procedimento di questo alimento unico? Per scoprirlo ci sono i laboratori sulla produzione della salsiccia, alle 17, alle 19 e alle 21 (domenica anche alle 12).

Il programma completo su www.salsicciafestival.it

«Il Salsiccia Festival - aggiunge ancora il sindaco - promuove e valorizza la salsiccia a catena preparata con tagli di maiale di seconda e terza scelta mescolati con finocchio selvatico, strutto e peperoncino. La preparazione e la sua lavorazione conservano ancora oggi il rito tradizionale e ne fanno uno dei prodotti di punta delle tipicità locali». Dalle 18 (domenica dalle 13) partono i Gustando tour: salsiccia da gustare assistendo a spettacoli dal vivo per le vie del centro storico. «Dopo la Denominazione di origine controllata (Deco) - prosegue il sindaco - il Salsiccia Festival aderisce alla Piazza della Città Diffusa, una Rete presente su tutto il territorio nazionale che racconta un’Italia genuina, sana e incontaminata, che nasce dal gemellaggio di 20 comuni in rappresentanza delle 20 regioni italiane».

Alle 18.30 arrivano i Momenti del sapere. Sabato c'è Paola Saraceno, responsabile marketing di Fattoria Donna Giulia che racconta «Le tre T di un'imprenditoria made in Basilicata: Tradizione, Tecnologia, Tracciabilità ». Domenica, sempre alle 18.30, Francesco Abbondanza, titolare del ristorante L'abbondanza lucana di Matera presenta «La cucina lucana in versione gourmet. Come da una passione si arriva al successo». Con il calare del sole spazio alla musica, alle 20, sia sabato che domenica, presso la gradinata Vittorio Emanuele III, va in scena lo spettacolo per voce e musica «I racconti del cortile» con Eva Immediato e Pepi Romaniello. La chiusura delle due giornate, alle 22 nel Largo Monastero, è affidata ai concerti musicali: sabato i «Gjtonia» e domenica «The Bridge Quintet».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400