Cerca

Mercoledì 20 Settembre 2017 | 09:38

Denunciato potentino truffava mezza Italia comprando via internet

POTENZA – Acquisto via internet di pannelli fotovoltaici in aziende di Bari, Bolzano, Perugia e Roma, ricevuta di pagamento falsificata, materiale ritirato direttamente e non spedito dal fornitore e subito rivenduto, sempre via internet: in sintesi, le procedure seguite da un truffatore di 36 anni, scoperto dalla squadra mobile della questura di Potenza e denunciato
Denunciato potentino truffava mezza Italia comprando via internet
POTENZA – Acquisto via internet di pannelli fotovoltaici in aziende di Bari, Bolzano, Perugia e Roma, ricevuta di pagamento falsificata, materiale ritirato direttamente e non spedito dal fornitore e subito rivenduto, sempre via internet: in sintesi, le procedure seguite da un truffatore di 36 anni, scoperto dalla squadra mobile della questura di Potenza e denunciato.

L'uomo – già noto come truffatore in altri rami (vendita di auto, ad esempio) e titolare di una società, la "Greenenergy", giudicata "inaffidabile" dalla agenzie economico-finanziarie - faceva acquisti di pannelli fotovoltaici ogni volta per circa 15 mila euro. Il materiale, subito ritirato dal venditore – al quale aveva inviato una ricevuta falsificata dell’effettuato bonifico bancario – veniva immediatamente rivenduto. Intanto, la ditta venditrice attendeva invano l’effettivo arrivo del denaro: inutili i solleciti di pagamento.

"Tranquilli oggi accreditano", era la rassicurazione del truffatore, prima di rendersi irreperibile: ha fatto truffe per non meno di 80 mila euro, secondo i primi calcoli. La Polizia – anche attraverso alcuni acquirenti del materiale acquistato dal truffatore, che non hanno mai ricevuto i documenti di accompagnamento della merce - sta cercando di recuperare i pannelli fotovoltaici oggetto della truffa per restituirli alle aziende che li avevano venduti all’uomo ora denunciato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione