Cerca

Aqp versa 10 milioni alla Regione Basilicata

BARI – L'Acquedotto pugliese si è impegnata a versare alla Regione Basilicata cinque milioni di euro per il pregresso e altri cinque milioni per il 2014, in attesa che l'Autorità per l’energia stabilisca formalmente la composizione della tariffa. Ei quanto scaturito oggi dalla riunione del Comitato di coordinamento tra le regioni Puglia e Basilicata per l'accordo di programma sull'acqua
Vendola: «Diamo Aqp ai Comuni per non privatizzarlo»
Aqp versa 10 milioni alla Regione Basilicata
BARI– L'Acquedotto pugliese si è impegnata a versare alla Regione Basilicata cinque milioni di euro per il pregresso e altri cinque milioni per il 2014, in attesa che l'Autorità per l’energia stabilisca formalmente la composizione della tariffa. Ei quanto scaturito oggi dalla riunione del Comitato di coordinamento tra le regioni Puglia e Basilicata per l'accordo di programma sull'acqua. Lo rende noto l’assessore ai lavori pubblici della Regione Puglia, Giovanni Giannini, che ha partecipato all’incontro insieme al governatore della Lucania, Marcello Pittella, e un rappresentante del ministero delle Infrastrutture.

All’ordine del giorno c'erano, tra l’altro, la situazione pregressa della tariffa dell’acqua all’ingrosso e l'approvazione degli oneri tariffari per il 2012-2013. "Abbiamo fatto il punto sulle partite pregresse, dal 2010 al 2013 – spiega Giannini in una nota – e per quelle del 2014. La Basilicata ci ha chiesto formalmente di sollecitare per i debiti il consorzio di bonifica Stornara e Tara e l’Ilva, cosa che faremo con una nota formale". La tariffa individuata è comunque provvisoria fino al pronunciamento dell’Autorità dell’Energia.

"Abbiamo rappresentato – aggiunge Giannini – la necessità di chiarire se sulle compensazioni ambientali ci sia una duplicazione del pagamento da parte dell’Aqp che paga direttamente le compensazioni e da parte degli utenti che ritrovano una quota in bolletta. Questo è un aspetto che dovrà essere chiarito, perchè Aqp ritiene che le quote forse sono fatte pagare due volte: l’Autorità dovrà sciogliere i dubbi e chiarire la struttura della tariffa. L’accordo è certamente positivo sia per la Puglia che per la Basilicata, all’insegna di un proficuo rapporto di collaborazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400