Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 22:47

Tecnoparco e Arpab per controllare l'ambiente di Pisticci

POTENZA – Tecnoparco concluderà, entro la prima metà di luglio, i lavori di copertura del percolatore primario e ha annunciato un monitoraggio quindicinale della qualità della aria, il sostegno dei costi sostenuti dal comune di Pisticci (Matera) per il monitoraggio delle acque del fiume Basento, l’analisi dei terreni agricoli fuori dal Sito
Tecnoparco e Arpab per controllare l'ambiente di Pisticci
POTENZA – Tecnoparco concluderà, entro la prima metà di luglio, i lavori di copertura del percolatore primario e ha annunciato un monitoraggio quindicinale della qualità della aria, il sostegno dei costi sostenuti dal comune di Pisticci (Matera) per il monitoraggio delle acque del fiume Basento, l’analisi dei terreni agricoli fuori dal Sito di interesse nazionale, l’estensione dei protocolli sanitari già attuati per i dipendenti ai cittadini del quartiere, e il finanziamento di indagini olfattometriche. E' quanto emerso nel corso della riunione del Tavolo tecnico, presieduto dall’assessore regionale all’ambiente, Aldo Berlinguer, “convocato per fare il punto complessivo sulle attività in itinere e per individuare soluzioni per cittadini e istituzioni locali, per far fronte al perdurare dell’emissione di cattivi odori”.

Secondo quanto ha reso noto l’ufficio stampa della giunta regionale, l’Arpab ha invece assicurato l’avvio, dal prossimo 20 luglio, di una campagna di monitoraggio dell’aria che si terrà per venti giorni e l’intensificazione del monitoraggio degli scarichi idrici. Al termine dell’incontro Berlinguer ha evidenziato che "è estremamente proficuo il lavoro che sta svolgendo il Tavolo tecnico regionale. Tale strumento – ha detto - abbatte le distanze tra Tecnoparco e la popolazione, contribuisce a censire le problematiche e a formulare l’elenco delle priorità della nostra agenda”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione