Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 07:17

Potenza, intesa sui rifiuti scongiura l'emergenza E arrivano 5,4 milioni

POTENZA – Il Comune di Potenza pagherà domani “alcune fatture” emesse dalla società che conferisce i rifiuti la quale, a sua volta, potrà “saldare alcuni crediti che i gestori delle discariche” vantano nei suoi confronti, in tal modo evitando che il sistema di raccolti dei rifiuti nel capoluogo possa bloccarsi. Intanto, la giunta regionale ha ammesso a finanziamento il progetto di sviluppo del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti urbani dell’area metropolitana assegnando risorse per 5,4 milioni
Potenza, intesa sui rifiuti scongiura l'emergenza E arrivano 5,4 milioni
POTENZA – Il Comune di Potenza pagherà domani “alcune fatture” emesse dalla società che conferisce i rifiuti la quale, a sua volta, potrà “saldare alcuni crediti che i gestori delle discariche” vantano nei suoi confronti, in tal modo evitando che il sistema di raccolti dei rifiuti nel capoluogo possa bloccarsi.

Lo ha annunciato il sindaco facenti funzioni, Pietro Campagna, al termine di una riunione svoltasi in Comune con amministratori, tecnici e rappresentanti di società che operano nel settore. L’incontro ha avuto un esito “positivo”, ha spiegato Campagna attraverso l’ufficio stampa, esprimendo rammarico per l’assenza di rappresentanti della Regione Basilicata, sollecitata a “costituire un tavolo permanente in grado di affrontare le problematiche che di volta in volta si presenteranno, evitando che si possa ripetere le situazioni di criticità registratesi negli ultimi mesi”.

Intanto, l’ufficio stampa del Comune ha annunciato che la giunta regionale “ha ammesso a finanziamento il progetto di sviluppo del servizio di raccolta differenziata dei rifiuti urbani dell’area metropolitana di Potenza”, assegnando risorse per 5,4 milioni di euro. Campagna ha sollecitato il settore competente ad avviare le procedure per rendere operativo il servizio, innanzitutto “con il bando di gara che dovrà essere pubblicato nelle prossime settimane”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione