Cerca

ambiente

Referendum «no triv»
già raccolte 36mila firme

Lo ha reso noto il Presidente del consiglio regionale della Basilicata, Piero Lacorazza (Pd), che ha sottolineato «il silenzio di tanti»

stop trivelle, Greenpeace

POTENZA - Sono già circa 36mila le firme raccolte dalla petizione on line rinvolta al Presidente del consiglio e al Ministro dell’interno per chiedere di unire la data del primo turno delle elezioni amministrative a quella per il referendum antitrivelle promosso dalle Regioni.
Lo ha reso noto il Presidente del consiglio regionale della Basilicata, Piero Lacorazza (Pd), che ha sottolineato «il silenzio dei media nazionali, di movimenti e partiti, di gran parte di senatori e deputati su un referendum già deciso dalla Corte Costituzionale». Lacorazza ha ribadito che non accorpare le due date «significa buttare 300 milioni per soffocare la democrazia». La data del referendum sarà decisa dal Presidente della Repubblica, su proposta del Governo, fra il 10 e il 15 febbraio prossimo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400