Cerca

Taglio degli stipendi

Consiglieri regionali del M5S
donano 140mila euro a scuole

Ogni istituto potrà richiedere il denaro sulla base di un progetto con un importo massimo di diecimila euro. Si tratta della prima edizione del «Restitution day» in Basilicata

regione basilicata

POTENZA - I consiglieri regionali della Basilicata, Gianni Leggieri e Gianni Perrino (M5s), doneranno 140 mila euro alle scuole superiori lucane, con fondi che derivano dai «tagli» ai loro stipendi mensili degli ultimi due anni: ogni istituto potrà richiedere il denaro sulla base di un progetto con un importo massimo di diecimila euro.

Si tratta della prima edizione del «Restitution day» in Basilicata, che i due consiglieri regionali - stamani a Potenza, nel corso di una conferenza stampa - hanno denominato «FacciAmo Scuola": entro il prossimo 2 aprile, ogni scuola potrà candidarsi a ottenere la donazione compilando un modulo sulla pagina del sito web regionale del Movimento (alla sezione "RestitutionDay") e inviando poi via mail una descrizione sintetica del progetto con uno di questi obiettivi: riduzione dell’impronta ecologica, miglioramento dell’accessibilità ai plessi scolastici, acquisto di materiali e dotazioni e interventi di messa in sicurezza delle aule.

Leggieri e Perrino hanno ricordato che «con cinquemila euro lordi al mese si può vivere benissimo e noi, come promesso in campagna elettorale, abbiamo 'tagliatò i nostri stipendi in questo senso, ottenendo un risparmio di 140 mila euro finora": oltre a questo, i due consiglieri regionali hanno rinunciato all’indennità da capogruppo e ai gettoni di presenza per le presidenze delle commissioni, arrivando a 23.600 euro nel 2014 e a circa ventimila euro nello scorso anno. «Facendo un rapido calcolo - hanno concluso - se tutti i consiglieri regionali della Basilicata facessero la stessa cosa, il risparmio arriverebbe a 1,5 milioni di euro, preziosi in questo particolare momento storico».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400