Venerdì 20 Luglio 2018 | 18:51

Basilicata/Interrogatori

Scandalo sanità, Quinto per 3 ore
dal giudice: «Ebbi segnalazioni»
Mozione di sfiducia per Pittella

IL presunto ras della Asm lucana si difende e ammette di ave ricevuto segnalazioni, ma nessun reato

Quinto, il ras della sanità lucanaFavori e amicizie: tutti da lui

Quinto con Pittella

E’ durato circa tre ore l'interrogatorio di garanzia di Pietro Quinto (commissario straordinario dell’Azienda sanitaria di Matera, incarico da cui si è dimesso dopo l’arresto) in carcere da venerdì scorso nell’ambito dell’inchiesta sulle raccomandazioni e i concorsi truccati nella sanità lucana. Dopo Quinto, il gip di Matera Angela Rosa Nettis ha ascoltato anche Maria Benedetto: anche il direttore amministrativo dell’Asm è in carcere da venerdì scorso. Mentre il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella (Pd), ai domiciliari, sarà ascoltato nella giornata di giovedì prossimo, 12 luglio.

Secondo quanto si è appreso, Quinto - difeso dall’avvocato Vincenzo Montagna - ha risposto a tutte le domande che gli sono state poste e ha ammesso di aver ricevuto delle segnalazioni ma senza, a suo parere, aver commesso alcun tipo di reato. Inoltre ha chiarito alcuni elementi sulla carriera universitaria del figlio all’Ateneo di Bari e in particolare sulla circostanza che ha superato cinque esami in alcuni mesi e non tutti nello stesso giorno come era trapelato nei giorni scorsi. La difesa ha chiesto l’attenuazione della misura cautelare e ha annunciato che Quinto non tornerà a lavorare all’Asm fino alla conclusione delle indagini.

Secondo quanto si è appreso, l’interrogatorio di Benedetto è durato oltre tre ore: l’avvocato Riccardo Laviola, che difende il direttore amministrativo, ha chiesto la revoca della misura cautelare. Benedetto ha presentato le dimissioni dall’incarico di direttore amministrativo dell’Asm, chiedendo inoltre un periodo di aspettativa.

Intanto, una mozione di sfiducia nei confronti del presidente della Giunta regionale della Basilicata, Marcello Pittella (Pd) - ai domiciliari da venerdì scorso nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Matera sulla sanità lucana - è stata depositata nel pomeriggio, firmata dai consiglieri regionali Gianni Leggieri, Gianni Perrino (M5s), Michele Napoli, Paolo Castelluccio (Fi), e Nicola Benedetto (Cd). Lo ha annunciato in aula Perrino, al termine del dibattito sulla comunicazione dell’assessore Flavia Franconi, sulla vicenda giudiziaria.

Nel corso del dibattito sono intervenuti Perrino, Leggieri, Benedetto, Paolo Galante (Ri), Giannino Romaniello (gruppo misto), Antonio Bochicchio (Partito Socialista) e Vito Giuzio (Pd). Successivamente è intervenuto l’assessore regionale alle attività produttive Roberto Cifarelli. La seduta è proseguita con l’approvazione di un punto all’ordine del giorno, per poi essere sciolta per mancanza del numero legale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Riesame Potenza: Pittella resta ai domiciliari

Riesame Potenza:
Pittella resta ai domiciliari

 
«Grave pericolo per la salute e acque potabili compromesse»

«Grave pericolo per la salute
e acque potabili compromesse»

 
Sequestrate due eliambulanzeil volo dei soccorsi era un pericolo

Sequestrate due eliambulanze
il volo dei soccorsi era un pericolo

 
Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

Melfi, sequestrati impianti inceneritore: «E' pericoloso»

 
Portavoce, l’indagine interna del Consiglio inguaia Fulgione

Portavoce, l’indagine interna
del Consiglio inguaia Fulgione

 
Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

Sanitopoli lucana, respinta mozione di sfiducia per Pittella

 
«Totalgate», assolti in 4 per i lavori a Tempa Rossa

«Totalgate», assolti in 4
per i lavori a Tempa Rossa

 
Potenza, inchiesta Tempa Rossaassolti 4 dipendenti Total

Potenza, inchiesta Tempa Rossa
assolti 4 dipendenti Total

 

GDM.TV

Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 

PHOTONEWS