Cerca

Martedì 22 Maggio 2018 | 15:49

potenza

La Basilicata stoppa
i rifiuti di fuori regione

Riguarda gli speciali. Premi e sostegno ai comuni che riciclano

La Basilicata stoppa i rifiuti di fuori regione

di Antonella Inciso

Non ci saranno più camion e autoarticolati che percorreranno le strade lucane per conferire rifiuti speciali e indifferenziati provenienti da fuori regione. La Basilicata dice basta. La Regione chiude definitivamente quella fase per aprirne un’altra. Le nuove regole sono contenute nel Disegno di legge sui rifiuti che la Regione ha approvato ieri in Terza Commissione e che discuterà, a breve, in Consiglio regionale. Dopo mesi di attesa, dopo discussioni accese e pressanti scontri, ad essere chiuso è uno dei capitoli più complessi affrontati dal governo regionale. Questo perché il nuovo Piano prevede regole più stringenti e dettagliate in materie. Partendo dall’assunto di voler ridurre «al massimo la quantità di rifiuti urbano non inviato al riciclaggio» raggiungendo, nel contempo, «l’obiettivo di autosufficienza per l’impiantistica di trattamento e recupero per i rifiuti urbani e speciali».

E tra le novità c’è proprio lo stop ad accogliere rifiuti speciali provenienti da fuori regione. «Per le attività di smaltimento, trattamento e recupero di rifiuti speciali e dei rifiuti provenienti da raccolta differenziata - viene sottolineato nella legge - viene considerato l’impianto idoneo più vicino al luogo di produzione o raccolta, al fine di ridurre i movimenti degli stessi, tenendo conto del contesto geografico o della necessità di impianti specializzati per determinati tipi di rifiuti».

Ma non solo. Nelle nuove norme vengono anche previste «misure di sostegno insieme ad un sistema di premialità per quei comuni che contribuiscono a conseguire gli obiettivi ed i target stabiliti». Insomma, soldi in più per quelle amministrazioni che riducono il materiale presente in discarica ed incrementano la differenziata. Questo con l’intento che «entro l’anno 2020 l’effettivo riciclo sia pari al 50 per cento delle componenti carta, cartone, plastica, metalli, vetro, legno, frazione organica dei rifiuti urbani e assimilati».

Stop a rifiuti speciali da fuori, dunque, ma anche freno a nuovi impianti, considerato che la «localizzazione di nuovi impianti - di competenza della Province - è subordinata alla verifica della possibilità del potenziamento, della ristrutturazione o della riconversione di quelli già esistenti, al fine di evitare il consumo di nuovo suolo ed i relativi impatti su ambiente e territorio». Come dire che prima di costruire nuove discariche o impianti bisogna ristrutturare quelli vecchi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Area industriale, l'accordoComune-Asi parte dal ponte

Area industriale, l'accordo
Comune-Asi parte dal ponte

 
In estate due fermate del Frecciargento a Maratea

In estate due fermate del Frecciargento a Maratea

 
Melfi pronta a produrre i modelli alta gamma Fca

Melfi pronta a produrre i modelli alta gamma Fca

 
Rapina in banca a Venosacatturato un cerignolano

Rapina in banca a Venosa
catturato un cerignolano

 
birra lucana Morena di Balvano

Germania, birra lucana conquista i tedeschi

 
La Fiat Punto nel piazzale della Fca di San Nicola di Melfi

Fca, entro l'11 di agosto l'ultima Fiat Punto targata Melfi

 
Con le royalty del petrolio 300 nuovi posti in Comuni e Province

Con le royalty del petrolio 300 nuovi posti in Comuni e Province

 

MEDIAGALLERY

Blitz a Taranto contro gang di narco rapinatori: «Te lo vuoi fare il dottore?»

Blitz a Taranto, le intercettazioni: «Te lo vuoi fare il dottore?»

 
Rapinatori cantanti incastratida un video su You Tube

Rapinatori cantanti incastrati
da un video su You Tube

 
Emergenza cinghiali a Bari22 catturati e trasferiti in riserva

Emergenza cinghiali a Bari
22 catturati e trasferiti in riserva

 
Restart, così i piatti del futuro di Ladisa  a Bari

Restart, così i piatti del futuro di Ladisa a Bari

 
In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

In due madre e figlio tentarono di uccidere un medico a Foggia: il mandante era il fratello della vittima

 
Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

Cinque spacciatori fermati a Bari, agivano vicino l'Ateneo

 
Molestie su minorenni, polizia arresta 51enne

Molestie su ragazzine, polizia arresta 51enne VIDEO

 
Sequestrata una discarica abusiva a Sannicandro di Bari

Sequestrata una discarica abusiva a Sannicandro di Bari

 

LAGAZZETTA.TV

Notiziari TV
Ansatg delle ore 15

Ansatg delle ore 15

 
Mondo TV
Altro incidente mortale su una Tesla

Altro incidente mortale su una Tesla

 
Italia TV
Una persona su 3 ha la pressione alta, ma molti non lo sanno

Una persona su 3 ha la pressione alta, ma molti non lo sanno

 
Spettacolo TV
Nozze in vista per Hugh Grant

Nozze in vista per Hugh Grant

 
Meteo TV
Previsioni meteo per mercoledi', 23 maggio 2018

Previsioni meteo per mercoledi', 23 maggio 2018

 
Economia TV
Sony compra quota di maggioranza in EMI Music

Sony compra quota di maggioranza in EMI Music

 
Calcio TV
Buffon: Nazionale? Tolgo disagio e imbarazzo a tutti

Buffon: Nazionale? Tolgo disagio e imbarazzo a tutti

 
Sport TV
Nadal a Roma, Re per l'8/a volta

Nadal a Roma, Re per l'8/a volta